30 Luglio 2021 Segnala una notizia
Monza, sequestrato cibo fatto in casa e farmaci venduti in strada: 3 donne multate

Monza, sequestrato cibo fatto in casa e farmaci venduti in strada: 3 donne multate

7 Giugno 2021

Sequestro a Monza, nel pomeriggio di sabato 5 giugno 2021, di cibo cotto in casa, tenuto in condizioni igienico sanitarie precarie, e farmaci venduti senza autorizzazione da tre donne nigeriane, nei giardini del piazzale della stazione. A effettuare l’operazione è stata la Polizia Locale, durante un servizio di controllo.

Bevande alcoliche africane in bottiglie monodose, spezie, pesce secco, frutta secca, panzerotti, tutto tenuto in sacchetti monoporzioni per facilitare la vendita, oltre a una valigia colma di prodotti africani tra cui creme schiarenti per la pelle e farmaci come paracetamolo, antiparassitari e antinfiammatori: è quanto sequestrato dagli agenti.

A carico delle tre donne sono stati emessi ordini di allontanamento per la violazione dell’art 5 c.1 del nuovo regolamento di Polizia Urbana, oltre alla sanzione di 3 mila euro per la vendita non autorizzata ai sensi della legge regionale n.6 del 2010 con sequestro amministrativo di tutta la merce (550 pezzi tra cibo, farmaci, prodotti per l’igiene e la cosmesi).

Nel contempo sono state identificate 18 persone, che stavano mangiando i prodotti appena acquistati: si tratta di soggetti di origini nigeriane, ghanesi e senegalesi.

“Grazie al nucleo mobile della Polizia Locale e ai militari per questo intervento di ripristino del decoro nel piazzale, controlli che proseguiranno nei prossimi giorni anche con l’ausilio dell’unità cinofila” ha dichiarato l’assessore Federico Arena.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi