03 Agosto 2021 Segnala una notizia
Monza, operazione speciale: la protezione civile libera i ponti da detriti e rami

Monza, operazione speciale: la protezione civile libera i ponti da detriti e rami

21 Giugno 2021

«Ritengo sia strategico investire sulla formazione e sulle attrezzature, a seconda dei principali rischi presenti sul territorio. Questa attenzione dimostra ancora una volta la grande considerazione da parte dell’Amministrazione Comunale nei confronti dei nostri volontari di Protezione civile, risorsa preziosa per la nostra comunità e, come ha dimostrato la pandemia, da sempre in prima linea nella gestione di situazioni di emergenza». Con queste parole il Sindaco Dario Allevi ha spiegato il significato dell’esercitazione della Protezione Civile di venerdì sera dove ha voluto andare personalmente a ringraziare i volontari.

I volontari, nove più il coordinatore Mario Stevanin, sono intervenuti sul ponte di via Aliprandi per «alleggerirlo» dopo le piene primaverili dal materiale, soprattutto rami e tronchi, che si era accatastato alla base dei pilastri e lungo le paratie di regolazione del deflusso dell’acqua. L’operazione – non di stretta competenza della Protezione Civile, ma nata nell’ambito della collaborazione con «A.I.Po» («Agenzia Interregionale per il fiume Po») – sarà completato nelle prossime settimane e, a seguire, i volontari interverranno sulle sponde del ponte delle Grazie Vecchie. L’intervento è stato l’occasione per provare sul campo due nuovi mezzi acquistati dalla Protezione Civile. Il primo, quello in azione venerdì sera, è un Iveco Eurocargo 190EL25 allestito con un cassone fisso in lega di alluminio e una gru Bonfiglioli 15000 dotata di radiocomando in grado di spostare carichi di oltre 3 tonnellate e di estendersi per 11,86 metri. Il secondo mezzo è un autocarro destinato al trasporto e dotato di sponda idraulica da 1.500Kg. L’investimento complessivo, per i due mezzi, è stato di 79 mila euro.

«Il controllo, la prevenzione e la costante formazione dei preziosi volontari, ai quali va tutto il nostro ringraziamento, così come la rapidità di azione e di reazione, sono elementi indispensabili per fare fronte alle emergenze, alle calamità naturali, ai soccorsi e alla sicurezza, sottolinea l’Assessore alla Protezione Civile Federico Arena. È fondamentale ricordare che a seguito dell’emergenza sanitaria, da febbraio dello scorso anno, il sistema di Protezione Civile cittadino ha impiegato in modo massiccio e continuativo tutte le dotazioni in suo possesso per supportare la lotta alla pandemia e proprio per questo motivo è necessario proseguire la politica di implementazione e sviluppo delle loro dotazioni. Perché investire in mezzi e in tecnologia significa investire in sicurezza».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi