Attualità

Monza, aggredisce un uomo per il colore della pelle. 40enne indagato

Prima ha dato in escandescenza in un bar di via Foscolo, poi ha preso a calci e schiaffi il titolare di un minimarket poco distante per il colore della sua pelle. Monzese indagato in stato di libertà.

polizia-di-stato

Prima ha dato in escandescenza in un bar di via Foscolo, poi ha preso a calci e schiaffi il titolare di un minimarket poco distante per il colore della sua pelle. Monzese indagato in stato di libertà per danneggiamenti e minaccia con l’aggravante dell’odio razziale.

DIVERBIO IN UN BAR PER UNA SLOT MACHINE

Ieri, 23 giugno, una volante della Questura di Monza, è intervenuta alle ore 18.45 in un locale della nota arteria monzese. Un uomo, classe 1980 residente in città, poco prima era stato protagonista di un acceso diverbio con un altro cliente contendendosi la stessa postazione di gioco alla Slot machine. Nonostante avesse ottenuto quanto voluto, però, il monzese non si è placato, cominciando a rovesciare un tavolino e suppellettili vari danneggiandoli.

SCHIAFFI, INSULTI RAZZISTI E MINACCE ALLA FAMIGLIA

Ma non solo: dopo essere uscito dal bar, secondo quanto raccontato agli agenti, il monzese avrebbe sfogato la sua rabbia contro il gestore di un minimarket poco distante, con schiaffi e con calci non senza poi insultarlo per il colore della sua pelle.

Il ragazzo non si sarebbe tranquillizzato neppure alla vista della pattuglia, continuando a tenere una condotta aggressiva nei confronti di tutti. A farne le spese soprattutto il gestore del negozio di alimentare,  minacciato persino di gravi conseguenze alla sua famiglia.