04 Agosto 2021 Segnala una notizia
LivinGreen Book Fest: il 3 luglio cultura e ambiente vanno in scena alla Reggia di Monza

LivinGreen Book Fest: il 3 luglio cultura e ambiente vanno in scena alla Reggia di Monza

29 Giugno 2021

Questo weekend, sabato 3 luglio, le parole e l’ambiente si uniranno e saranno protagoniste, dalle 10:30 alle 20 alle Serre della Reggia di Monza dove andrà in scena il Livingreen Book Fest, presentato stamane nella sala giunta del comune di Monza alla presenza del sindaco Dario Allevi e dell’assessore all’Ambiente Martina Sassoli. Presenti anche Dario Lessa, coorganizzatore dell’evento e presidente dell’Associazione Hemingway & Co, e Enrico Boerci presidente e amministratore delegato di BrianzAcque che ha contestualmente parlato del progetto “VerdeAcqua”.

Un progetto il cui obiettivo è divulgare la sostenibilità e l’attenzione all’ambiente e farlo anche attraverso la cultura, promuovendo iniziative a livello locale per la protezione dell’ambiente, tutti concetti su cui il sindaco Allevi ha, stamane, fortemente insistito “Vogliamo promuovere la diffusione di un nuovo senso civico green. Un tema che è coerente con la scelta della nostra Amministrazione di imboccare con convinzione la strada dello sviluppo sostenibile. La sfida che abbiamo di fronte è dimostrare che l’ambiente e la sostenibilità sono occasioni di sviluppo e che devono orientare l’azione e la programmazione sia delle politiche di tutti i livelli istituzionali che delle imprese e dei cittadini, perché possiamo sempre fare qualcosa in più per questo pianeta che in passato abbiamo tanto maltrattato e a cui le nuove generazioni, alle quali guardiamo con fiducia, sono senz’altro più attente di chi le ha precedute,”

Tanti i temi “green” che verranno affrontati nell’arco della giornata dalla salvaguardia del pianeta, alla consapevolezza delle risorse, passando per il rispetto per l’ambiente, l’amore per la natura e quello per gli animali. Presenti anche due madrine d’eccezione quali Diana de Marsanich, la «giornalista più green» d’Italia e l’attrice Silvana Fallisi.

Dieci ore di eventi

Un ricco programma di eventi quello pensato per il Livingreen Book Fest, volto anche ad avvicinare un pubblico diverso e eterogeneo come quello dei lettori e quello green che punta alla salvaguardia dell’ambiente, Sia l’assessore Sassoli che il presidente dell’associazione Hemingway & Co Lessa hanno sottolineato come questo evento sia stato fortemente voluto soprattutto post pandemia “voglio pensare che quanto organizzato possa rappresentare un primo spicchio di normalità, un segno di ottimismo e speranza per il futuro, non solo nostro ma anche del nostro pianeta” ha voluto sottolineare l’assessore all’Ambiente.

Si parte alle 9:30, quando a partire da Piazza Citterio, il Re de Sass, insieme alle associazioni Plastic Free e Corrocolguanto patirà una passeggiata e corsa ecologica per la raccolta di rifiuti, seguirà poi nell’arco della giornata una lunga carrellata di presentazioni dalle 10.30 alle 20.

Tante anche le iniziative collaterali durante tutta la giornata del 3 luglio come “Banchetti”, dove numerosi scrittori, soprattutto locali, presenteranno i loro lavori, o i “Laboratori” uno spazio dedicato ai più piccoli durante i quali educatrici, insegnanti e operatori del Comieco proporranno workshop per coinvolgere e divertire i bambini attraverso giochi, disegni, letture. Sempre ai più giovani sarà dedicata la call to action “Quella volta a Monza…”, rivolto a tutte le ragazze e i ragazzi dai 14 ai 21 anni. I partecipanti dovranno raccontare un fatto reale o di fantasia legato al tema della sostenibilità ambientale. Saranno inoltre presenti diverse case editrici e associazioni legate all’ambiente che presenteranno rispettivamente i propri prodotti e le proprie iniziative.

Due patti “green” per una Monza sempre più sostenibile.

Saranno anche presentati, e siglati dalla città, durante l’evento “Due patti verdi”. Il primo “Corrocolguanto” e promosso da Massimo Confalonieri vuole unire l’attività fisica al rispetto dell’ambiente attraverso sessioni di plogging,  corsa all’aperto sul territorio cittadino durante la quale i runner, armati di guanti e sacchetto, raccoglieranno i rifiuti che troveranno durante la corsa. Il Patto, della durata di tre anni, prevede anche camminate, sempre armati di guanti e sacchetto, in città ed eventi di sensibilizzazione ambientale. Il secondo patto si chiama invece “Plastic free”, ideato dall’associazione nazionale omonima, punta a preservare l’ambiente dalla plastica. Le attività correlate prevedono la pulizia di alcune aree della città critiche in termini di abbandono di rifiuti, lo svolgimento di lezioni di educazione ambientale nelle scuole e la divulgazione di informazioni sui temi ambientali.

Brianzacque presenterà poi, nell’arco di LivinGreen Book Fest, il progetto “VerdeAcqua” che, grazie ad un protocollo di intesa siglato tra l’azienda e il Comune di Monza, porterà le casette dell’acqua in dieci condomini monzesi. “Le casette dell’acqua varcheranno la soglia di dieci condomini, dispensando acqua pubblica a km.0 con impatto ambientale nullo. VerdeAcqua ha una duplice obiettivo: culturale ed ecologico. Da un lato, valorizzare l’oro blu e dall’altro, ridurre l’utilizzo delle bottiglie di plastica e l’inquinamento. Penso che il boom di richieste condominiali pervenute in fase di start up (per ora il progetto riguarderà solo 10 condomini), sia il segno di una nuova coscienza ambientale maturata durante il Covid da parte di una cittadinanza sempre più responsabile, desiderosa di proteggere il pianeta e i suoi tesori partendo proprio da casa e da quei piccoli gesti quotidiani, capaci di grandi differenze» ha voluto sottolineare il presidente ed amministratore delegato Boerci.

 

articolo scritto da Mattia Marzola

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Mattia Marzola
Mattia Marzola, laureato in filologia moderna, nato negli ultimi giorni degli anni ottanta mentre il mondo cambiava decisamente il suo assetto geopolitico, forse anche per questo sono profondamente curioso. Da qualche anno scrivo di tutto, principalmente cronaca, letteratura ed enogastronomia. Quando non scrivo leggo o sono in libreria, amo i viaggi, le citazioni a memoria, le mie gatte, le serate con gli amici e ovviamente i libri che in casa mia sono ovunque.


Articoli più letti di oggi