Politica

Ex Esselunga, un polo per l’emergenza: l’idea di Francesco Sartini

Un sogno quello del sindaco di un polo per l'emergenza che deve necessariamente strizzare l'occhio a Fontana e quindi a Regione Lombardia per autorizzazioni e costi.

sartini inaugurazione mostra hub vaccinale

A margine dell’inaugurazione della mostra mostra Andy Warhol all’hub vaccinale di Vimercate  il sindaco Francesco Sartini ha ribadito alla stampa quale secondo lui sarebbe il destino ideale per quest’area. “L’ho già detto e ne sono convinto vista l’ottima ubicazione del sito: l’ex Esselunga secondo me dovrebbe diventare il polo dell’emergenza di Vimercate. Qui potrebbero trovare spazio i vari servizi del territorio: dalla protezione civile alle forze dell’ordine fino ad arrivare ai servizi di carattere sanitario. Un luogo sempre pronto non solo per le cose inaspettate e urgenti, ma anche che possa meglio gestire le tante chiamate che ogni giorno arrivano.”

Nell’ex Esselunga un “polo dell’emergenza”

Un sogno quello di Sartini che deve necessariamente strizzare l’occhio a Fontana e quindi a Regione Lombardia per autorizzazioni e costi. E quale migliore occasione se non la mostra, dove ieri, 21 giugno, proprio il presidente ha tagliato il nastro?

Marco Trivelli, direttore della Asst Brianza (Vimercate e Carate) ha coordinato l’operazione che ha portato alla nascita del grande Hub vaccinale che ha sede proprio lì in via Toti. Quasi duemila vaccinazioni al giorno vengono fatte. Una macchina che ha permesso di sgravare l’ospedale locale dal via vai dei vaccinandi. Il contratto scade nel 2022, ma il direttore ha già messo le mani avanti, chiedendo che se sarà necessario per la somministrazione di altre dosi, il luogo resti quello, ad oggi risultato vincente. Ma il futuro dell’ex Esselunga, che nel frattempo si è trasferita e ingrandita lì vicino? Il manufatto di via Toti avrebbe dovuto essere abbattuto, ma ha ottenuto una proroga dal comune (per fortuna!) di due anni, ma qual è il futuro di quell’area?

“Non ci sono dubbi: un polo per i servizi della sicurezza che possano servire Vimercate e dintorni – conferma il sindaco, che aggiunge: “Servirà ovviamente un impegno da parte di tutti gli enti coinvolti e non è un progetto a cui può mettere mano solo il comune ma su cui si può assolutamente ragionare”. Il tempo, però, non è dalla parte del sindaco che sente già l’odore delle elezioni. La scadenza elettorale è per il mese di ottobre di quest’anno. Certamente dal punto di svista squisitamente politico gli basterebbe un cenno da parte di Fontana, ma la Lega da parte sua è già pronta a mettere in campo il suo candidato.