14 Maggio 2021 Segnala una notizia
Carabinieri bussano alla porta di un 60enne, scoprono una "casa chiusa": 3 denunce

Carabinieri bussano alla porta di un 60enne, scoprono una “casa chiusa”: 3 denunce

4 Maggio 2021

Una normale notifica ha portato i Carabinieri a scoprire, nel fine settimana, qualcosa di assolutamente inaspettato. I militari della Stazione di Biassono hanno bussato a un’abitazione di Sovico, ad aprire non è stato però il proprietario dell’immobile, 60enne, italiano, già noto ai militari, bensì due cittadini di origini brasiliane, di 48 e 24 anni, preoccupati dall’inaspettata “visita”.

I successivi accertamenti hanno permesso di appurare che il proprietario favoriva l’attività di prostituzione, mentre i due brasiliani si prostituivano. La posizione dei due è aggravata dalla presenza irregolare sul territorio nazionale.

E’ così che sono scattate 3 denunce: una per sfruttamento della prostituzione e favoreggiamento dell’ingresso illegale e le altre due per soggiorno irregolare sul territorio nazionale.

Da una prima ricostruzione e dagli elementi raccolti dai Carabinieri, è emerso che l’attività di prostituzione veniva svolta all’interno dell’abitazione. Al 60enne veniva devoluta una parte dei guadagni, in cambio di alcuni favori, come il canone di affitto agevolato e servizio logistici, come accompagnamenti sui luoghi di lavoro, che il 60enne offriva ai due uomini.

Per questo motivo anche i due irregolari sono stati denunciati e si è avviata la pratica per la loro espulsione.

Foto di repertorio MBNews

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi