27 Settembre 2021 Segnala una notizia
Monza, casetta dell'acqua nei condomini: boom di richieste al progetto "VerdeAcqua"

Monza, casetta dell’acqua nei condomini: boom di richieste al progetto “VerdeAcqua”

28 Maggio 2021

«VerdeAcqua» è un successo: sono 52 i condomini che hanno aderito al progetto pilota che, grazie ad un protocollo di intesa siglato tra Comune di Monza e BrianzAcque, porterà le «casette dell’acqua» in dieci condomini monzesi. I condomini selezionati sono 10, e la scelta è stata fatta in base all’ordine di presentazione della domanda si trovano nei quartieri Regina Pacis/San Donato (4 condomini), San Fruttuoso (2), Triante (2), Libertà (1) e San Biagio (1).

LE FASI DEL PROGETTO

Nella fase di start up del progetto gli erogatori dell’acqua in versione liscia o gasata, a temperatura ambiente o fredda, saranno installati in dieci condomini costituiti da un minimo di dieci a un massimo di quaranta unità abitative.  Entro l’1 luglio le assemblee condominiali dovranno deliberare l’installazione degli erogatori. In assenza dell’atto deliberativo il Comune provvederà a scorrere la graduatoria e a individuare i condomini successivi. A luglio ci sarà poi la valutazione dei risultati del progetto e l’amministrazione valuterà se ampliare il progetto con una seconda fase con il coinvolgimento di altri condomini.

Martina Sassoli

La pandemia ci ha insegnato che dobbiamo modificare i nostri stili di vita, ancora di più all’insegna della sostenibilità, ha dichiarato l’Assessore all’Ambiente Martina Sassoli. Con il lockdown abbiamo riscoperto il valore della nostra casa e della qualità dell’acqua di rete. In questo scenario abbiamo pensato a un progetto innovativo, “VerdeAcqua”, la prima soluzione per l’erogazione dell’acqua dedicata ai condomini: self service idrici, che dispensano “acqua alla spina” all’interno di contesti abitativi condominiali. Il successo del progetto è la dimostrazione che le famiglie monzesi hanno compreso che la ripartenza deve essere green».

La fornitura, posa, collaudo e messa in servizio degli erogatori è a carico di BrianzAcque, che garantirà per il primo anno – oltre al comodato d’uso gratuito – anche il servizio di manutenzione full service, compresa la fornitura delle ricariche delle bombole di CO2 per l’acqua gasata. Il costo del prelievo dell’acqua è definito dalle tariffe del servizio idrico integrato e confluirà direttamente nella bolletta. A partire dal secondo anno il costo del comodato d’uso, la manutenzione ordinaria e straordinaria e il rifornimento di CO2 per l’acqua gassata saranno a carico del condominio. Il costo annuo a carico del condominio, dopo il primo anno gratuito, sarà di 2 mila euro, comprensivo del servizio di manutenzione, mentre la ricarica di CO2 è quantificata in 6,08 euro/kg.

Enrico Boerci

«Questa domanda così forte è un successo che va al di là delle nostre aspettative più ottimistiche, ha aggiunto il Presidente e AD di BrianzAcque, Enrico Boerci. Portare gli erogatori di acqua di rete negli spazi condominiali è un progetto innovativo dalla doppia valenza: ambientale e culturale. Ed è per questo che, una volta sperimentato a Monza, intendiamo estenderlo agli altri comuni brianzoli dell’ambito territoriale servito».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi