17 Giugno 2021 Segnala una notizia
Esprinet inizia il 2021 con un'impennata: utili a +159% e previsione di superare i 5 mld

Esprinet inizia il 2021 con un’impennata: utili a +159% e previsione di superare i 5 mld

15 Maggio 2021

Continuano ad andare a gonfie vele gli affari per Esprinet e, dopo aver chiuso il 2020 con numeri record, presenta risultati ancora in crescita nel primo trimestre 2021. Il 14 maggio il consiglio di amministrazione della società con sede all’Energy Park di Vimercate e prima nel mercato del Sud Europa nella distribuzione di prodotti informatici ed elettronici ha approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo, un primo bilancio trimestrale con tutti gli indicatori di redditività con crescite a doppia cifra.

I ricavi di Esprinet nei primi 3 mesi del 2021 sono stati pari a 1,16 miliardi di euro, in crescita del 28% rispetto a 913,8 milioni del primo trimestre 2020, un risultato a cui “hanno concorso – spiega una nota della società – sia la crescita organica (+23%) sia il contributo di 42,8 milioni di euro derivante dalle attività del Gruppo Gti acquisito in Spagna nel quarto trimestre 2020 e di Dacom S.p.A. e idMAINT S.r.l. in Italia, acquisite all’inizio del 2021”. Aumenta anche il margine commerciale lordo del 33% “nonostante il peso delle vendite di pc e smartphone sia ulteriormente salito”, sottolinea la nota, mentre hanno impennate rispetto allo stesso periodo di riferimento del 2020 del 70% l’Ebitda (margine operativo lordo), del 98% l’Ebit (risultato ante oneri finanziari) e del 159% l’utile netto che è stato di 10,2 milioni, rispetto al 3,9 milioni del primo trimestre dell’anno scorso.

“Chiudiamo il primo trimestre del 2021 con tutti gli indicatori economico-finanziari in forte crescita  – ha commentato Alessandro Cattani, amministratore delegato di Esprinet –  registrando un’ulteriore accelerazione nella Roce driven strategy che da due anni guida le nostre scelte. La redditività segna crescite a doppia cifra con un’incidenza dell’Ebitda Adjusted sui ricavi in aumento del 33% rispetto all’anno precedente. L’impegno rigoroso e costante nel migliorare gli indici di customer satisfaction, per garantire a clienti e fornitori un servizio di eccellenza soprattutto col perdurare delle difficoltà legate alla pandemia, sta premiando con margini in miglioramento su tutte le linee di business”.

Le previsioni dell’amministratore delegato restano positive anche rispetto al proseguo dell’anno. “Forti delle quote di mercato ulteriormente consolidate in tutti i segmenti di prodotto e di clientela nei paesi del sud Europa in cui operiamo, guardiamo con positività all’anno in corso, pur non dimenticando il quadro di persistente incertezza legato alla pandemia – prosegue l’intervento di Cattani -. Il primo semestre 2021 dovrebbe confermare un confronto favorevole con lo scorso anno; il secondo semestre invece apre a molteplici scenari in relazione soprattutto alla dinamica della domanda consumer e alla auspicata ripresa della domanda corporate. Con queste premesse, la nostra guidance per l’esercizio 2021 prevede ricavi superiori a 5,0 miliardi di euro e un Ebidta Adjusted superiore a 80 milioni di euro”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Martino Agostoni
Filosofia, giornalismo e cronaca sono la mia laurea, la mia specializzazione e il mio mestiere. Vivo e lavoro tra Monza e Milano, corro o viaggio nel resto del tempo.


Articoli più letti di oggi