30 Luglio 2021 Segnala una notizia
Arcore, contanti e cocaina sotto a un albero vicino a casa: in manette padre e figlio

Arcore, contanti e cocaina sotto a un albero vicino a casa: in manette padre e figlio

6 Maggio 2021

Un padre e un figlio, di origini marocchine e residenti ad Arcore, sono finiti nel mirino dei Carabinieri, che hanno scoperto della droga nascosta sotto un albero. Nei guai anche a un 36enne italiano di Brugherio. Tutti e tre sono finiti in manette per detenzione di sostanze stupefacenti. 

Nel dettaglio, i Carabinieri della Stazione di Arcore, con l’ausilio dei militari del Nucleo cinofili di Casatenovo, hanno eseguito una perquisizione in casa dei due nord africani, un 53enne ed un 20enne, a seguito della segnalazione di un anomalo via vai.

Così i militari hanno sorpreso padre e figlio mentre recuperavano degli involucri sotto un albero, nei pressi della propria abitazione. Complessivamente sono stati sequestrati 17 grammi di cocaina suddivisi in 7 dosi, 1600 euro in contanti provento di attività illecita, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento.

Parallelamente, a Brugherio, i militari della stazione locale, durante un normale controllo a piedi, hanno sorpreso l’italiano 36enne con in tasca 5 dosi da 10 grammi di cocaina, un bilancino e 275 euro in contanti. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire ulteriori 15 grammi di cocaina.

Per tutti e 3 i soggetti, dopo l’udienza per direttissima, è stata disposta la custodia cautelare in carcere.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi