16 Maggio 2021 Segnala una notizia
La Brianza Est avrà il suo hub vaccinale: il 15 maggio apre all'ex Esselunga di Vimercate

La Brianza Est avrà il suo hub vaccinale: il 15 maggio apre all’ex Esselunga di Vimercate

30 Aprile 2021

Avrà tra le 8 e le 10 linee vaccinali operative contemporaneamente ed è anche già stata fissata la data di avvio del servizio per il 15 maggio. Manca solo la comunicazione ufficiale, ma la riapertura del vecchio supermercato Esselunga di Vimercate come hub per le vaccinazioni dell’area est della Brianza è una scelta ormai fatta ed è stata anticipata venerdì mattina durante della visita dell’assessore regionale al Welfare Letizia Moratti ai centri vaccinali di Carate e Meda.

“Non c’è la conferma al 100%”, ha precisato il direttore generale di Asst Brianza Marco Trivelli, ma la mancanza dell’ufficialità sulla data d’apertura appare solo come uno scrupolo in attesa che siano completate le ultime formalità. Perché è stato ribadito che l’uso di una struttura come quella dell’ex supermercato di via Toti, con ampi spazi interni, parcheggio e facilità d’accesso, è una soluzione migliore rispetto a organizzare le linee per la vaccinazione di massa all’interno dell’ospedale di Vimercate. Anche l’assessore Moratti, rispetto alla questione sollevata dalla lettera dei sindaci del Pd dell’area vimercatese per avere un cento vaccini sul territorio, ha spiegato che “non è escluso che si dia seguito a questa richiesta. Per raggiungere i numeri previsti di vaccinazioni, dipende anche da quanto sono concentrati gli hub. L’obiettivo è dare una risposta efficace”.

Il direttore di Asst Brianza Marco Trivelli e l’assessore regionale Letizia Moratti

E l’organizzazione dell’hub del vimercatese nel vecchio Esselunga va in questa direzione, attivando nelle prossime settimane uno spazio modulabile a seconda delle esigenze e in grado di ospitare una decina di linee dedicate alla vaccinazione di massa mentre all’interno dell’ospedale di Vimercate verrebbero mantenute solo le linee per le persone fragili. E inoltre è una soluzione che garantisce continuità nel tempo se la campagna vaccinale sarà lunga: “è una struttura inutilizzata e che potrà restare disponibile a lungo,  anche più di un anno se necessario – ha detto Trivelli -. Mentre, per esempio, il centro nella discoteca Polaris non potrà più essere disponibile quando potrà riprendere la sua normale attività”.

 

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Martino Agostoni
Filosofia, giornalismo e cronaca sono la mia laurea, la mia specializzazione e il mio mestiere. Vivo e lavoro tra Monza e Milano, corro o viaggio nel resto del tempo.


Articoli più letti di oggi