24 Luglio 2021 Segnala una notizia
Seregno, due 60enni senza documenti fingono un malore per sfuggire al controllo: denunciate

Seregno, due 60enni senza documenti fingono un malore per sfuggire al controllo: denunciate

26 Aprile 2021

Anche durante l’ultimo weekend in zona arancione, a Seregno, sono continuati i controlli della Polizia Locale. Il centro cittadino è risultato affollato, tuttavia i cittadini presenti hanno rispettato in larga parte le normative vigenti in materia di contenimento della pandemia. Un’afflusso importante dunque, ma disciplinato.

Nel dettaglio, gli agenti hanno controllato in totale 50 persone e hanno elevato 2 sanzioni per violazione del Dpcm. Inoltre hanno effettuato 34 controlli del codice della strada.

Due donne straniere senza documenti

Nel corso dei controlli, gli agenti hanno inoltre individuato due cittadine russe, di circa 60 anni, senza documenti. Subito le signore hanno improvvisato un malore, con l’evidente intento di sfuggire alle verifiche. Portate in ambulanza al pronto soccorso, sono state dimesse in codice bianco.

Visti i sospetti, una pattuglia le ha seguite sino all’ospedale e le ha attese all’uscita. A quel punto i documenti sono improvvisamente ricomparsi: le donne hanno dichiarato false generalità, non solo, una delle due è risultata anche irregolare relativamente al soggiorno. Entrambe sono state denunciate a piede libero.

Foto di repertorio MBNews

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi