25 Luglio 2021 Segnala una notizia
Monza, duplice rissa in Stazione con martello, sassi, pugni e calci: 3 denunciati

Monza, duplice rissa in Stazione con martello, sassi, pugni e calci: 3 denunciati

26 Aprile 2021

Rissa davanti alla Stazione di Monza. E’ successo nel tardo pomeriggio di domenica, 25 aprile 2021: un uomo ha colpito alla tempia un connazionale con un martello estratto dallo zaino.

Erano circa le ore 18.00, quando una pattuglia della Polizia di Stato è intervenuta in via Arosio, a seguito di una segnalazione di alcuni passanti che hanno assistito alla violenta scena. Due uomini si stavano fronteggiando nei giardini antistanti all’ingresso della stazione. Uno di loro, dopo il diverbio, ha improvvisamente estratto un martello dallo zaino e ha colpito alla tempia il suo connazionale rivale, per poi darsi alla fuga in via Arosio.

Il ferito è riuscito a rialzarsi e a chiedere aiuto a suo fratello che era in bicicletta. Entrambi hanno cercato quindi di raggiungere il fuggitivo. Al gruppo si è poi aggiunto un quarto uomo in pantaloncini rossi che ha cercato invece di intervenire in difesa dell’aggressore.

Il fuggitivo è riuscito a far perdere le sue tracce in corso Milano. I due fratelli quindi, ritornando indietro verso la stazione, si sono scagliati contro il quarto uomo che li inseguiva. La scena è continuata con una scambio reciproco di sassate, pugni e calci, terminato non appena gli uomini hanno sentito le sirene della Polizia.

I tre sono stati denunciati per rissa aggravata. Sono tuttora in corso le indagini per identificare il fuggitivo. Il ferito, 30enne originario del Marocco, è stato trasportato in ospedale in codice rosso: non è in pericolo di vita.

Foto di repertorio MBNews

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi