15 Aprile 2021 Segnala una notizia
Monza, Arengario non accessibile ai disabili: le mostre "traslocano" al Serrone

Monza, Arengario non accessibile ai disabili: le mostre “traslocano” al Serrone

6 Aprile 2021
Arengario off limits ai disabili, arriva lo stop alla programmazione delle mostre allestite al suo interno. Fino a quando il monumento simbolo di Monza non sarà accessibile a tutti, l’offerta culturale “traslocherà” al Serrone della Villa Reale. 
A mettere il tutto nero su bianco ci ha pensato una determina apparsa la scorsa settimana sul sito del comune di Monza che recita: “L’Amministrazione Comunale esprime la volontà di rendere l’Arengario accessibile a tutta l’utenza, sviluppando e realizzando il progetto di abbattimento delle barriere architettoniche inserito nel “Programma Triennale delle opere pubbliche 2021-2023”. Visto il benestare della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, il Comune ha richiesto alla Dirigente di definire nuove modalità contrattuali con il Concessionario dell’attività espositiva presso l’Arengario dando atto che, previ accordi con il Presidente del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, è stata identificata nel Serrone della Villa Reale la sede alternativa per la realizzazione delle mostre da realizzarsi a partire da fine agosto 2021″ questo è quanto si legge nel testo della determina.
Permane però la possibilità di estendere presso l’Arengario la mostra “Alfred Hitchcock nei film della Universal Pictures” fino alla manifestazione “Monza in Acquarello”.
Che il prestigioso edificio non sia fruibile da chi ha disabilità motorie è cosa ormai nota. Nessun ascensore, né montacarichi per le carrozzine: il Centro Anti discriminazione Franco Bompezzi e Ledha, così come il consigliere Francesca Pontani di Italia Viva Monza Brianza, da tempo chiedevano provvedimenti che andassero in questa direzione.
Una grande vittoria per tutti, ma soprattutto per i cittadini monzesi e non, che potranno fruire di mostre e di bellezza senza più discriminazioni di sorta. Una battaglia di civiltà che porterà nuovamente l’Arengario ad essere sede di mostre, ma per tutti.  Per una piccola consigliera comunale di opposizione questa vittoria vale mille sconfitte.” ha commentato il consigliere Pontani (Italia Viva)

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi