Ambiente

Monza per un buon clima, il dibattito online. “Sì a progetti green, ma pensiamo alle nostre aree verdi già esistenti”

L'incontro, trasmesso su Facebook, ha dato spazio alla mobilità sostenibile, ai tetti verdi, alla riforestazione urbana e alla valorizzazione del patrimonio boschivo e ambientale del Parco di Monza.

monza per un buon clima diretta fb

Quale futuro per la terra? E per il nostro verde? Parte da queste domande il terzo incontro di “Monza Per Un Buon Clima“, il ciclo di appuntamenti in streaming organizzato in collaborazione con Legambiente-Circolo Alexander Langer Monza dedicato alle buone pratiche utili all’abbattimento della Co2 e al miglioramento della qualità della vita della città. L’incontro, trasmesso su Facebook ieri giovedì 22 aprile in concomitanza alla Giornata Internazionale della Terra, ha dato spazio alla mobilità sostenibile, ai tetti verdi, alla riforestazione urbana e alla valorizzazione del patrimonio boschivo e ambientale del Parco di Monza.

Hanno preso parte al dibattito Walter Artelli, ingegnere espero in mobilità e trasporti, Giorgio Buizza, agronomo e Gianni Tartari, associato di ricerca senior CNR. Tanti gli spunti di riflessione offerti agli spettatori, a partire dal ruolo che il parco di Monza, oltre 700 ettari recintati, potrebbe ricoprire nella città e nell’intera provincia brianzola.

“Il parco è un’attrattiva, lo dimostrano le tantissime persone che lo frequentano soprattutto nei fine settimana – spiega Buizza – ma a mio parere non ha ancora espresso le sue potenzialità, e ad oggi mi sembra ricopri il ruolo di fratello povero della Reggia. Va bene pensare a progetti green, tetti verdi e simili. Però valorizziamo anche il verde orizzontale che già abbiamo in città. E facciamolo supportandolo con competenza adeguate”.

Rivedi la diretta completa qui:

Più informazioni