14 Maggio 2021 Segnala una notizia
Pavimentazioni per piste ciclabili, outdoor e strade sterrate, aree ludiche? Ci pensa IPM Italia

Pavimentazioni per piste ciclabili, outdoor e strade sterrate, aree ludiche? Ci pensa IPM Italia

26 Aprile 2021

Che sia una strada sterrata, una pista ciclabile o un campo da gioco, anche in pieno open air un sistema di pavimentazione deve saper rispondere a caratteristiche specifiche: funzionalità, resistenza, attenzione all’ambiente.

Attiva da quarant’anni sul nostro territorio ma ben presente su tutto il territorio nazionale, IPM Italia offre sistemi e soluzioni di pavimentazioni, anche su misura, sempre attente alla destinazione d’uso. Innovativa per attitudine, filosofia e processo, grazie al laboratorio interno IPM Italia formula e produce sistemi di pavimentazioni continue in resina, calcestruzzo e graniglia naturale. Know-how, passione ed esperienza permettono di creare soluzioni specifiche e adatte a ogni esigenza con un occhio sempre attente ad estetica, sostenibilità e performance.

Un esempio? IPM Green Paving, la gamma di prodotti eco-compatibili, a zero emissioni VOC, che rispetta il territorio, flora e fauna comprese, e risulta adatta a stabilizzazione, manutenzione e controllo delle polveri delle strade sterrate: piste ciclabili, sentieri turistici, tratti carrabili nei boschi, nei campi coltivati, nelle zone di allevamento o in quelle sottoposte a vincoli.

I prodotti della linea sono facili da applicare, anche con macchinari di pronta reperibilità. Inoltre, grazie alla possibilità di sfruttare i materiali già presenti in situ, si integrano perfettamente nel contesto naturale pre-esistente, adattandosi a ogni opzione progettuale.

IPM Green Soil, ad esempio, è il legante eco-friendly che dà la possibilità di selezionare gli inerti (per granulometria, colore, tipo) e legarli tra loro consentendo una grande flessibilità progettuale ed estetica. Per queste ragioni è stato scelto per stabilizzare le pavimentazioni pedonali che si snodano lungo tutta l’area del RADICEPURA HORTICULTURAL PARK, che ospita il Garden Festival Biennale del Giardino Mediterraneo, sito a Giarre, Sicilia.

Terreno stabilizzato e pavimentazione carrabile dopo solo 5 giorni, per una strada sterrata antipolvere, non soggetta alla formazione di fango e ormaie, che si integra perfettamente in ogni contesto ambientale e architettonico. L’intervento in Sicilia ha stabilizzato un terreno naturale, rendendo percorribili i diversi accessi ma mantenendo l’effetto naturale degli inerti locali nel contesto dei giardini.

Per gli altri ambienti outdoor dedicati a sport e attività ludica, l’azienda brianzola risponde con altri sistemi di pavimentazione altrettanto funzionali e attenti, come IPM Gummy e IPM Freetime.

Ce li descrive Andrea Penati, Amministratore Delegato e Direttore Tecnico: “Per le aree ludiche e i parchi gioco abbiamo messo a punto IPM Gummy, un sistema di pavimentazione antitrauma e antiscivolo che garantisce un impatto morbido in caso di caduta. Facilmente igienizzabile, offre superficie drenante e permeabile, resistenza alle alte temperature e al gelo e una facile accessibilità anche per le carrozzine. Può essere personalizzato grazie alle tante colorazioni disponibili. IPM Freetime è invece il nostro sistema eco-friendly messo a punto per gli impianti sportivi outdoor e le piste ciclopedonali. La sua particolare formulazione a base di prodotti resinosi specifici permette l’utilizzo sia per la creazione di nuove pavimentazioni continue sia per il ripristino di vecchi supporti. IPM Freetime offre il giusto grado di grip antisdrucciolo, un elevato grado di elasticità e coefficiente di restituzione delle palle da gioco (rimbalzo), oltre a un’alta resistenza agli sbalzi termici.”

Una gamma completa, insomma, con il comune denominatore dell’attenzione all’ambiente e alla sostenibilità, punto forte dell’azienda.

“Abbiamo fatto del rispetto dell’ambiente uno dei pilastri della nostra operatività. Operiamo secondo un Sistema di Gestione Qualità, Ambiente e Sicurezza Certificato UNI EN ISO 9001:2015 e UNI EN ISO 14001:2015. Inoltre, il Quality manager valuta l’impatto ambientale delle soluzioni in tutto il loro ciclo di vita, garantendo una cultura aziendale sempre orientata alla sostenibilità. Facciamo inoltre parte dell’associazione Green Building Council Italia che promuove la cultura dell’edilizia sostenibile, energeticamente efficiente e rispettosa dell’ambiente e contribuisce a migliorare la qualità della vita dei cittadini attraverso l’applicazione degli standard di CERTIFICAZIONE LEED. E grazie al laboratorio interno, riusciamo a sviluppare soluzioni sempre più attente a questo tema cruciale”, conclude Penati.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi