19 Aprile 2021 Segnala una notizia
La risposta dell'assessore Bisci alle critiche sul piano urbanistico di via Grandi ad Arcore

La risposta dell’assessore Bisci alle critiche sul piano urbanistico di via Grandi ad Arcore

1 Aprile 2021

La settimana scorsa, in streaming, si è tenuto ad Arcore un infuocato Consiglio comunale. (Qui il nostro articolo). All’ordine del giorno il piano per realizzare la nuova caserma dei carabinieri, tre palazzine residenziali, un parco attrezzato. E pochi giorni fa l’assessore Roberto Mollica Bisci ha pubblicato su facebook un video risposta alle critiche e anche per spiegare ai cittadini la situazione.

I vantaggi

“La vecchia caserma sarà risistemata per divenire sede della protezione civile ed è prevista la ristrutturazione per tre alloggi comunali – spiega Bisci. “Come Comune, guadagneremo in primis la permanenza dei carabinieri ad Arcore. L’area pubblica in via Grandi aumenta poi da 7560mq a 12480mq e l’area verde rimane invariata”.

E, come chiarisce l’assessore, non c’è consumo di suolo. L’area di via Grandi è un area standard con destinazione per servizi pubblici. Non si tratta di un’area agricola e non è un’area vincolata a parco.

La giunta Colombo ha vincolato per sempre tantissime aree a verde pubblico realizzando una vera e propria cintura: il progetto della corona verde che porta a un innalzamento della qualità della vita”.

La risposta all’opposizione e al comitato

“Negli anni, sono state proposte delle alternative, come lo spostamento delle tre palazzine sul fronte di via Gilera traslandole quindi di poche decine di metri. O lo spostamento delle palazzine facendole anche diventare due da sei piani – ricorda Bisci. “Ma erano tutte soluzioni peggiorative degli indici ambientali”.

E sulla questione dell’ipotesi di abbandono da parte della polizia locale della sede di Arcore chiosa: “Già dal 2014 si vociferava che Polstrada avrebbe abbandonato l’edificio. Eppure dopo sette anni è sempre lì. Il Comune ha sistemato la caldaia pochi anni fa e si è interessato a mantenere il presidio. Rimarrà dunque, come confermano gli incontri tra Sindaco e Polstrada di pochi giorni fa. Anche se l’opposizione ha sempre speculato su questo”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Carlo Codini
Classe 2000, Monzese di nascita, tengo in mano la penna da quando ero piccolo. Studio lettere alla Statale di Milano e coltivo le mie passioni: scrivere racconti e articoli che parlino del territorio, delle persone e del mondo che cambia.


Articoli più letti di oggi