23 Aprile 2021 Segnala una notizia
Reti da tre punti di Carlos Augusto e Colpani, il Monza batte la Reggiana!

Reti da tre punti di Carlos Augusto e Colpani, il Monza batte la Reggiana!

16 Marzo 2021

Il Monza non ha un vero goleador quest’anno, ma tanti giocatori in grado di andare a segno. Anche dalla panchina, se necessario. Ed allora non stupisce che contro la Reggiana le reti vincenti siano arrivate prima da un difensore, il terzino brasiliano, Carlos Augusto, già alla terza marcatura in campionato, e poi nei minuti finali da un centrocampista, Colpani, entrato nella ripresa al posto di Scozzarella.

Brocchi, che rivede la sua squadra al secondo posto solitario in classifica dietro un Empoli lontano sempre sei punti, non sarà comunque deluso più di tanto da questa astinenza dei suoi attaccanti. Certo il tecnico biancorosso, che contro gli emiliani ha anche cambiato il solito 4-3-3 in un 4-3-1-2 con il redivivo capitan D’Errico alle spalle della coppia d’attacco formata da Dany Mota e Diaw, avrà bisogno anche dei suoi finalizzatori nelle ultime nove giornate di campionato.

LA CRONACA

Contro la Reggiana, però, che all’andata aveva rifilato al Monza una pesante sconfitta per 3-0, Gytkjaer e Balotelli non erano nemmeno convocati per infortunio. A Boateng, invece, Brocchi ha concesso di tirare un po’ il fiato visto che sabato 20 marzo alle 16 si torna già a giocare: all’U-Power Stadium sarà di scena il Venezia in un match d’alta classifica.

Per fortuna i biancorossi possono sempre contare su una difesa che resta nettamente la meno battuta del campionato. E contro la Reggiana, nell’ennesimo match concluso senza subire reti, si è permessa perfino di rinunciare alla sua coppia centrale titolare. Al posto dello squalificato Bellusci e dell’acciaccato Paletta, infatti, c’erano Pirola, fresco di convocazione nell’Under-21 e Scaglia.

Le soluzioni di qualità e garanzia non mancano nemmeno a centrocampo, dove contro gli emiliani Brocchi si è affidato a Frattesi, Scozzarella ed Armellino. Proprio quest’ultimo nel primo tempo ha sfiorato il raddoppio con un tiro dalla lunga distanza che avrebbe meritato maggior fortuna. E’ stato uno dei pochi squilli dei brianzoli, che hanno dato il meglio nella prima metà della prima frazione di gioco. Quando, oltre alla rete di Carlos Augusto, poi uscito nella ripresa dopo aver subito un involontario colpo alla testa da Kargbo, Dany Mota ha fatto correre in pochi minuti tre volte i brividi al portiere avversario Venturi.

Il pronostico, comunque, era tutto a favore del Monza. Che, di fronte, aveva una squadra in piena zona play-out, capace di collezionare quattro sconfitte consecutive con quella all’U-Power Stadium. Se, poi, ci aggiungiamo che la Reggiana, mai arrivata ad impegnare Lamanna, portiere titolare al posto di Di Gregorio, è la squadra ad aver subito più reti nel primo tempo, ben 22, possiamo dire che per i biancorossi non conquistare i tre punti stasera sarebbe stato quasi un delitto.

Ora, comunque, la squadra di Brocchi non si può concedere tregua. Il traguardo della promozione diretta in serie A è tutto ancora da conquistare. E certamente non possono bastare le sempre più frequenti visite del patron Berlusconi, che anche prima della partita contro la Reggiana ha voluto personalmente caricare giocatori, allenatore e staff.

Tra le pretendenti più pericolose c’è soprattutto il Lecce, che ha il capocannoniere Coda, in gran spolvero anche nella vittoria esterna contro il Venezia con una doppietta.

 

Le foto sono di Alessio Morgese – Agenzia Emage

Marcatori: 12′ Carlos Augusto (M), 84′ Colpani (M)

MONZA (4-3-1-2): Lamanna; Donati (81′ Sampirisi), Pirola, Scaglia, Carlos Augusto (58′ Anastasio); Frattesi, Armellino, Scozzarella (81′ Colpani); D’Errico (85′ Ricci); Mota Carvalho (81′ Maric), Diaw.

A disp: Di Gregorio, Sommariva, Boateng, Bettella, Barillà, Paletta, D’Alessandro. All: Brocchi

REGGIANA (3-4-1-2): Venturi; Yao (82′ Costa), Ajrti, Espeche, Kirwan; Varone (78′ Mazzocchi), Del Pinto; Radrezza, Laribi (46′ Kargbo), Lunetta (78′ Cambiaghi); Ardemagni (90′ Zamparo).

A disp: Cerofilini, Pezzella, Siligardi. All: Alvini

Arbitro: Ivano Pezzuto di Lecce

Ammoniti: Varone (R)

Note: serata serena, ma a tratti piuttosto ventosa. Terreno in buone condizioni.

Recupero: 0′ pt,  6′ st

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Filippo Panza
Sono nato nel 1980, anno di grandi eventi sportivi (Olimpiadi di Mosca, Europei di calcio), attentati terroristici (strage di Bologna), terremoti (Irpinia) e misteri ancora irrisolti (Ustica). Ma anche di libri (Il nome della Rosa) e film (Shining), che hanno fatto epoca. Con tanta carne a cuocere, forse era scritto nel mio destino che la curiosità sarebbe stato il motore della mia vita. E così da Benevento, la città che mi ha dato i natali, la passione per la conoscenza e la verità, declinate nel giornalismo, mi ha portato in giro per l’Italia. Da Salerno a Roma, da Napoli a Bologna, fino a Monza. Nel capoluogo della Brianza penso di aver trovato il luogo dove mettere la mia base (più o meno) definitiva e soddisfare la mia sete di scrittura, lettura, sport e tempo libero. Almeno fino a quando il richiamo di qualche Sirena, forse, non mi farà approdare ad altri lidi.


Articoli più letti di oggi