13 Aprile 2021 Segnala una notizia
Un Monza perfetto batte l’Amatori Lodi: il derby finisce 4-2 per i ragazzi di Colamaria

Un Monza perfetto batte l’Amatori Lodi: il derby finisce 4-2 per i ragazzi di Colamaria

8 Marzo 2021

La partita perfetta esiste ed è quella che ieri ha disputato il Teamservicecar, capace nell’impresa di battere 4-2 il Lodi capolista. Dopo 5 anni e dieci derby persi consecutivamente, il Monza mostra un’ampia crescita, anche solo in luce alla gara di andata, giocata solamente 38 giorni fa. Tommaso Colamaria ha compiuto un ottimo lavoro, preparando il match nei minimi dettagli: attenzione sul pressing alto dei giallorossi, zero sbavature difensive, concentrazione ai massimi livelli e un cinismo spietato, sono stati gli ingredienti della bella vittoria monzese. Un successo che ha lasciato il segno anche in un euforico Girardelli “Questa vittoria ci ripaga di ogni sacrificio. Il Lodi è un club costruito per vincere, che ogni anno acquista i migliori giocatori. Noi siamo una piccola società, con la filosofia di un passo alla volta, fondata sulla cura della crescita dei ragazzi. Vada come vada la stagione, io sono soddisfatto”.

Come dargli torto. Il Teamservicecar ha giocato una gara di alto profilo, interpretando alla perfezione il ruolo di underdog, contro una squadra che in classifica vantava 34 punti di vantaggio. Un Borgo sempre “califfo” delle letture difensive, Lazzarotto migliorato in ogni fondamentale, Galimberti uomo di sacrificio e Ardit, stantuffo inesauribile, capace di sobbarcarsi quitali di lavoro sporco senza mai un lamento. Poi Zucchetti, il cui ingresso ha di fatto spaccato in due la partita. E infine Davide Nadini. Ad oggi molti club hanno bussato alla porta dell’emiliano e come dargli torto: Nadini ha firmato una tripletta d’autore, segnando il 3-1 con l’arguzia e le capacità balistiche degne di un top player, quando in un concentrato di tecnica e velocità, da solo si è bevuto l’intero Amatori bucando Grimalt.

È cresciuto questo Monza e lo ha fatto da quando è terminato il periodo d’emergenza. Da 40 giorni i ragazzi si sono potuti allenare con continuità, pazienza e metodo: i risultati sono sotto gli occhi di tutti e risaltano anche con i minuti concessi a Lanaro. Edo lo scorso anno militava nella “B” del Breganze, ed ora gode di spazi in momenti cruciali, necessari sia alla sua crescita, che nel mantenere alto il livello di rendimento di una squadra che ha acquisito certezze anche dal proprio numero uno. Stefano Zampoli sta sfoderando prestazioni devastanti e la legge dell’hockey parla chiaro: quando il portiere lavora su livelli alti, diventa quasi impossibile perdere. E così è successo, perché il primo gol su azione del Lodi è giunto a 14 secondi dal termine di una gara che, vada come vada, resterà nella storia.

(Breve) cronaca del match

Il Lodi prova ad imprimere intensità e pressione al match, ma alla prima ripartenza il Monza colpisce. Contropiede da manuale dell’hockey, con giocate di prima intenzione che partono da Borgo, abile nel recuperare una pallina, proseguono in verticale con Nadini che scarica verso Lazzarotto, il quale serve un passaggio di ritorno al compagno che insacca al volo. Meglio di così, impossibile.

Il Monza impegna Grimalt con un paio di ripartenze e raddoppia grazie a Zucchetti, che si beve in slalom prima Torner, poi il forte portiere argentino, chiudendo il primo tempo sul doppio vantaggio.

Nella ripresa il Lodi accorcia su rigore per fallo di Zucchetti (tocca il parquet con la stecca intercettando una sfera), con lo specialista Illuzzi, ma un minuto dopo subisce l’allungo decisivo.

Siamo ad un quarto d’ora dalla fine e Nadini poco dopo la metà pista recupera una sfera in solitaria, sfuggendo in veronica a due avversari, poi evita Geco, Compagno e Torner e infila Grimalt mirando l’incrocio sul primo palo. Un gol da vedere e rivedere (disponibile su Fisrtv e dalle 15.00 sui Social, pagina Facebook HRC Monza e instagram @hrcmonza).

Il 4-1 matura su tiro diretto (contestato dal Lodi per un’ipotetica palla alta, ma siamo veramente in una situazione borderline), trasformato da un monumentale Nadini, che chiude con una tripletta salendo a quota 25 nella classifica marcatori. A 14 secondi dal termine giunge anche il gol su azione dell’Amatori, che porta la firma di Compagno e disegna il tabellino sul 4-2 finale.

Per la Monza sportiva, dopo la vittoria del calcio, con la formazione di Brocchi che ha riconquistato il secondo posto, la vittoria nel derby suggella un sabato memorabile.

 

Teamservicecar Monza – Amatori Wasken Lodi 4-2 (2-0)

TeamServiceCar: Zampoli, Borgo, Galimberti, Ardit, Nadini – Zucchetti (C), Lazzarotto, Lanaro, Tognacca, Piscitelli – All. Colamaria

Lodi: Grimalt, Illuzzi (C), Compagno, Torner, Mendez – Cinquini, Greco, Gori M, Gori A, Porchera – All. Bresciani

Marcatori: 1t: 5’45” Nadini, 9’00” Zucchetti, ST 9’03” Illuzzi (rig), 10’44” e 15’21” Nadini (M), 24’46” Compagno

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi