Attualità

Seregno, “favola a lieto fine” per il sottopasso Bottega-Mantegazza. Il murales di Sonda

Grazie all'arte di Cristian Sonda, uno degli spazi "delicati" del tessuto urbano seregnese, oggi appare come una sorprendente pagina del racconto di Gianni Rodari, "La Freccia azzurra".

sottopasso tra Via Bottego e Via Magenta4

Nuovo volto per il sottopasso tra via Bottego e via Magenta a Seregno. Grazie all’arte di Cristian Sonda, uno degli spazi “delicati” del tessuto urbano seregnese, oggi appare come una sorprendente pagina del racconto di Gianni Rodari, “La Freccia azzurra“.
L’opera di street art non è ancora conclusa ma, da un primo sopralluogo, il sindaco Alberto Rossi si è detto entusiasta. “L’artista Cristian Sonda ci ha lavorato in queste settimane: il lavoro non è ancora completo, ma già si vede il grande cambiamento in corso. I dipinti sulle pareti, ispirati al racconto “La freccia azzurra” di Gianni Rodari, saranno completati con la ritinteggiatura del soffitto, ed una nuova illuminazione del sottopasso. Abbiamo in mente anche qualche piccola sorpresa per rendere il sottopasso una vera opera d’arte interattiva, integrata con gli spazi della vita quotidiana” spiega Rossi. “Siamo molto contenti di quest’operazione di riqualificazione, che mira a rendere più bello, vivibile e sicuro uno degli spazi più utilizzati per gli spostamenti nella nostra Città”.