18 Aprile 2021 Segnala una notizia
Rubano una bici per comprarsi del vino e si danno alla fuga: arrestati

Rubano una bici per comprarsi del vino e si danno alla fuga: arrestati

4 Marzo 2021

Due giovani di origine marocchina, di 24 e 30 anni, sono finiti in manette dopo aver rubato una mountain bike a un connazionale. Ad arrestare i due uomini, entrambi con precedenti penali, sono stati i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Vimercate, nella serata di domenica 28 febbraio 2021.

I militari sono intervenuti alla stazione ferroviaria di Carnate, in seguito a una richiesta giunta alla centrale operativa dei Carabinieri di Monza, alle 18.30: la vittima, un cittadino marocchino 27enne, residente a Robbiate, ha chiesto l’intervento delle Forze dell’Ordine, poiché due connazionali gli avevano appena sottratto la bici.

Il 27enne ha raccontato ai Carabinieri di essere stato avvicinato da due soggetti con il pretesto dell’elemosina, per acquistare del vino. Dinanzi al suo rifiuto, i due hanno preso di forza la sua biciletta, strattonandolo. Subito dopo si sono dati alla fuga minacciando la vittima con grosse pietre.

I Carabinieri, a bordo della gazzella, hanno rintracciato e bloccato i due soggetti a Bernareggio, in via Risorgimento, dichiarandoli in arresto. Entrambi sono disoccupati, residenti a Sanremo, in Liguria, ma di fatto senza fissa dimora. La bicicletta è stata restituita al legittimo proprietario, mentre per i due uomini si sono aperte le porte del carcere di Monza.

Foto di repertorio MBNews

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi