19 Aprile 2021 Segnala una notizia
Piffer e il video "Caos vaccini al San Gerardo". La spiegazione dell'ospedale

Piffer e il video “Caos vaccini al San Gerardo”. La spiegazione dell’ospedale

30 Marzo 2021

Sta facendo discutere il video postato dal consigliere comunale Paolo Piffer (Lista Civicamente) che denuncia una presunta situazione di caos al San Gerardo durante le operazioni di accettazione dei vaccinandi.

“Paolo mando a te la situazione fuori controllo all’ospedale San Gerardo di Monza per vaccini over 80. – questo il messaggio che riporta il consigliere sulla sua pagina Instagram, che lascia pochi dubbi – È un delirio. Tutti ammassati. Nessuno sa dove andare. Dopo tre ore di attesa molti sono stati mandati a casa perché il sistema ha convocato più persone rispetto alle dosi disponibili. I medici e gli infermieri sembravano stremati. Non per fare polemica ma il sistema non funziona. Magari tu puoi fare qualcosa”. E il consigliere qualcosa ha fatto: ha posta sulla sua pagina il video che ha avuto decine di commenti.

“Ecco perché mi arrabbio quando vedo una certa politica e i suoi tifosi negare ogni problema per paura di perdere consenso. ha quindi aggiunto il consigliere, concludendo: “Spero che questo video possa servire a riflettere e che chi può intervenga subito, perché tra convocazioni confuse e “liste di riserva” poco chiare, in Lombardia non “sta andando tutto bene’.”

La replica del San Gerardo non si è fatta attendere: “Ieri, lunedì 29 marzo, è stata una giornata particolare legata all’apertura delle linee vaccinali con vaccini differenti, Astrazeneca, Pfizer e Moderna. I tre vaccini hanno indicazioni diverse e la procedura di accettazione, a seconda del vaccino che viene inoculato, è risultata più complicata. Come si vede dal video infatti, i problemi si sono verificati solo nella fase di accettazione dei pazienti, in quella di anamnesi e vaccinazione i pazienti erano correttamente gestiti.

Da qualche giorno poi gli appuntamenti sono concentrati dalle 14 alle 18 invece che spalmati nell’arco delle 12 ore di apertura del servizio.

Purtroppo oltre a queste difficoltà si sta registrando anche la presenza di più accompagnatori per ogni anziano.

Per far fronte alla situazione stiamo agendo su diversi fronti considerando che giornalmente vacciniamo circa 1300 persone e quindi, con un tale volume, è possibile, sporadicamente che avvengano difficoltà: stiamo distribuendo in maniera più uniforme durante la giornata gli appuntamenti; abbiamo creato due separati punti di accesso all’ospedale Nuovo per la parte di accettazione riducendo così il rischio di assembramenti. Ora che sono state ultimate le vaccinazioni agli insegnanti abbiamo in programma di effettuare presso l’ospedale vecchio parte della programmazione degli over 80 riducendo distribuendo ancora meglio i carichi ed i flussi.

Ci scusiamo per queste temporanee difficoltà, pronti ad intervenire per migliorare il servizio offerto ai nostri cittadini.”

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Matteo Riccardo Speziali
Chi sono? Matteo Riccardo Speziali, una vita nel cercare di scoprirlo (chi sono) e nel frattempo il raccontare fatti, il ricercare notizie mi tengono molto occupato. Scrivo da sempre e nel 2008 sono tra i soci fondatori di MB News che dirigo. Quando non scrivo (e non dirigo),mi piace leggere, soprattutto gialli, mi piace cucinare (e mangiare) e mi piace correre. Se avete qualche bella storia da raccontarmi o se volete denunciare un fatto chiamatemi 039361411


Articoli più letti di oggi