11 Aprile 2021 Segnala una notizia
Il Monza si ferma a Reggio Calabria, Rivas punisce i biancorossi nel secondo tempo!

Il Monza si ferma a Reggio Calabria, Rivas punisce i biancorossi nel secondo tempo!

13 Marzo 2021

Boateng e Balotelli si erano ritrovati insieme in campo dall’inizio solo una volta. Era il 30 dicembre 2020 e nella vittoria, ampia e spettacolare, contro la Salernitana, Super Mario segnò, dopo soli 4 minuti dal suo esordio, la prima rete con la maglia biancorossa. Due mesi e mezzo dopo, 13 marzo 2021, a Reggio Calabria i due fraterni amici hanno l’occasione di giocare di nuovo insieme in un tridente inedito completato da D’Alessandro. La storia, però, si sa, non si ripete mai allo stesso modo. E, così, contro la Reggina le cose vanno decisamente meno bene rispetto alla Salernitana.

Per la squadra di Brocchi, che aveva perso solo una volta nelle precedenti 14 partite, arriva, infatti, una bruciante sconfitta di misura. A decidere il match la rete al 56′ di Rivas, che approfitta anche di uno svarione in uscita di Di Gregorio. Lo stesso attaccante honduregno, poi, al 68′ avrebbe potuto anche raddoppiare, ma, dopo essere fuggito in velocità sulla destra, ha preferito appoggiare la palla al portiere biancorosso piuttosto che servirla ad Okwonkwo, libero in area. Poco prima era stato sempre Di Gregorio a sventare la minaccia di una punizione di Bellomo.

LA CRONACA

Il Monza, privo di Carlos Augusto squalificato e di Barberis e Gytkjaer infortunati, è sembrato in difficoltà sin dall’inizio. L’agonismo e l’intensità messi in campo dai calabresi hanno impedito ai biancorossi, oggi compassati e privi di idee, di ragionare. Sotto tono rispetto al solito Frattesi, un po’ disattenti Paletta e Bellusci, entrambi ammoniti. Probabilmente vinto dall’emozione Barillà, che tornava per la prima volta da avversario nella sua città natale contro la squadra con la quale ha esordito in serie A in gioventù.

Anche l’altro ex del match, Armellino, entrato proprio al posto di Barillà al 73′, non ha saputo incidere. Qualche spunto in più, negli ultimi minuti della partita, quando il Monza ha provato un forcing più sulla forza dei nervi che della lucidità, hanno fatto vedere Diaw e Mota Carvalho. Il portoghese, che all’andata aveva deciso la vittoria di misura dei biancorossi contro i calabresi, stavolta non è riuscito ad iscrivere il proprio nome nel tabellino.

La squadra di Brocchi ha avuto una sola grande occasione: quella di Balotelli al 60′, ma Super Mario, ben servito in area, ha tirato addosso a Nicolas a due passi dalla porta. Per fare punti oggi, non è servito ai biancorossi nemmeno essere riusciti a chiudere in parità il primo tempo contro la Reggina, che se si considerassero solo i primi 45 minuti sarebbe prima in classifica in campionato con ben 45 punti. La rete dei calabresi, che hanno vinto 12 delle 24 partite disputate in serie B contro il Monza, infatti, è arrivata comunque nella ripresa.

La squadra di Brocchi, che, in un campionato molto equilibrato, vede pericolosamente avvicinarsi Lecce e Venezia e potrebbe essere superato dalla Salernitana, non c’è molto tempo per piangere sul latte versato. Martedì 16 marzo, alle 19, ci saranno di nuovo punti pesantissimi in palio. All’U-Power Stadium è in programma la sfida contro la Reggiana che, all’andata, fu capace di vincere 3-0 contro un Monza che a tutt’oggi ha la miglior difesa con soli 22 reti subite.

Le foto sono di Buzzi

Marcatori: 56′ Rivas (R)

REGGINA (4-2-3-1): Nicolas; Lakicevic, Cionek, Stravropoulos, Di Chiara; Crimi, Bianchi; Rivas (75′ Edera), Folorunsho (75′ Crisetig), Bellomo (86′ Loiacono); Okwonkwo (86′ Denis).

A disp: Plizzari, Situm, Dae Mura, Del Prato, Liotti, Micovschi, Montalto, Menez. All: Baroni

MONZA (4-3-3): Di Gregorio; Donati, Bellusci, Paletta, Sampirisi; Scozzarella, Frattesi (81′ D’Errico), Barillà (73′ Armellino); Balotelli (73′ Mota Carvalho), Boateng (81′ Ricci), D’Alessandro (67′ Diaw).

A disp: Lamanna, Anastasio, Armellino, Bettela, Mota Carvalho, Colpani, Diaw, Maric, Pirola, Scaglia. All: Brocchi

Arbitro: Davide Ghersini di Genova

Ammoniti: Bellusci (M), Crimi (R), Lakicevic (R), Cionek (R), Scozzarella (M), Donati (M), Paletta (M)

Note: Tempo soleggiato, terreno di gioco in perfette condizioni.

Recupero: 1′ pt,  6′ st

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Filippo Panza
Sono nato nel 1980, anno di grandi eventi sportivi (Olimpiadi di Mosca, Europei di calcio), attentati terroristici (strage di Bologna), terremoti (Irpinia) e misteri ancora irrisolti (Ustica). Ma anche di libri (Il nome della Rosa) e film (Shining), che hanno fatto epoca. Con tanta carne a cuocere, forse era scritto nel mio destino che la curiosità sarebbe stato il motore della mia vita. E così da Benevento, la città che mi ha dato i natali, la passione per la conoscenza e la verità, declinate nel giornalismo, mi ha portato in giro per l’Italia. Da Salerno a Roma, da Napoli a Bologna, fino a Monza. Nel capoluogo della Brianza penso di aver trovato il luogo dove mettere la mia base (più o meno) definitiva e soddisfare la mia sete di scrittura, lettura, sport e tempo libero. Almeno fino a quando il richiamo di qualche Sirena, forse, non mi farà approdare ad altri lidi.


Articoli più letti di oggi