19 Aprile 2021 Segnala una notizia
La Regione presenta il piano vaccinale di massa. Anche in Brianza individuati i nuovi punti somministrazione

La Regione presenta il piano vaccinale di massa. Anche in Brianza individuati i nuovi punti somministrazione

3 Marzo 2021

170mila vaccinazioni al giorno nel picco massimo: è questo l’ambizioso obiettivo di Regione Lombardia in relazione al piano vaccinale. Presentato questa mattina dal presidente della Regione, Attilio Fontana, dal vicepresidente Letizia Moratti, dell’assessore Pietro Foroni e del coordinatore della campagna vaccinale Guido Bertolaso, prevede due nuovi provvedimenti varati.

Il primo inerente l’individuazione dei punti vaccinali per la fase massiva. Il secondo riguarda gli investimenti da 4miliardi che si faranno nei prossimi anni (2021/2028) in ambito sanitario.

PUNTI VACCINALI MASSIVI IN BRIANZA

Per quanto riguarda Monza e Brianza, Ats Brianza, i centri individuati che si aggiungeranno agli spoke attivi sono: Carate BrianzaPolaris Studios (30 linee attivabili, 4.140 somministrazioni/giorno), Erba – Lariofiere (18 linee attivabili – 2.484 somministrazioni/giorno); Area Ex Philips Monza (30 linee attivabili – 4.140 somministrazioni/giorno); Autodromo (Paddock) (12 linee attivabili – 1656 somministrazioni/giorno).

Brianza e Milano sono apparentemente in deficit perché quelle parti che non sono coperte dalla sanità pubblica saranno coperte da quella privata con la quale sono state concordate le procedure”.

In Lombardia alla capacità dei centri massivi (140mila somministrazioni al giorno) si aggiungono poi circa 30mila somministrazione garantite dalle strutture sanitarie private (ospedali e ambulatori) e dal canale distribuito (MMG, farmacie, somministrazioni domiciliari, Rsa, aziende, etc)

 

Sono avvilito e frustrato per l’andamento epidemiologico preoccupante. Abbiamo già delle zone rosse, alcune rianimazioni piene, e anche l’ospedale in fiera conta già oltre 50 pazienti ricoverati. Parliamo di statistiche molto pesanti.  – prosegue Bertolaso – A questo si aggiunge anche il caos per la campagna di vaccinazione over 80, ci sono tanti aspetti positivi ma anche tanti negativi per ritardi negli accessi e anziani mandati lontani da casa “.

La Lombardia si sta avvicinano alla zona rossa o arancione rinforzata? “La Lombardia così come il resto d’Italia, a parte la Sardegna. – prosegue Bertolaso- E’ fuori discussione che bisogna vaccinare in fretta”.

Quella di Regione Lombardia “è una campagna che ha l’obiettivo di vaccinare il maggior numero di persone possibile nel minor tempo possibile, nella massima sicurezza e mantenendo l’operatività dei centri sanitari, motivo per cui abbiamo aggiunto dei nuovi centri, oltre ai 60 hub e ai 600 punti spoke già attivi nell’attuale campagna – ha detto il vicepresidente Letizia Moratti -. Vogliamo vaccinare 6,6 milioni di persone entro il mese entro giugno, sempre se ci saranno i vaccini, e per farlo dobbiamo garantire 170mila vaccinazioni al giorno”.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi