12 Aprile 2021 Segnala una notizia
Una lettera per dare l'ultimo saluto al nonno Dino. In Brianza ha costruito la sua famiglia

Una lettera per dare l’ultimo saluto al nonno Dino. In Brianza ha costruito la sua famiglia

16 Marzo 2021

Veneto d’origine e brianzolo d’adozione. Nato il 29 giugno 1930. Mancato il 15 marzo 2021. Dino Chinello, in 90 anni, la sua vita in Brianza l’ha costruita dal nulla. Oggi, in quella casa di Giussano, che ha costruito con le sue stesse mani, la sua famiglia gli dà l’ultimo saluto. Il funerale si terrà giovedì 18 marzo, presso la chiesa di Paina, alle 15,30.

“Ne annunciano la triste dipartita la moglie Assunta. I figli Lorella con Claudio e Gian Piero con Angela. I suoi cari nipoti Dea con Massimo, Beatrice e Dario. Le sorelle e la famiglia tutta”. Recita l’annuncio funebre. Ma il racconto della sua vita, così come è bello ricordarlo, va ben oltre.

Dino: un leone dal grande cuore travestito da soldato cavaliere. La corazza, quella da guerriero, l’ha dovuta indossare: si è difeso dalla vita, quando questa si è fatta più dura. E ad ascoltarlo c’era anche da imparare. O da scriverci un libro (inedito), così come ha fatto sua nipote: “Ne ho viste così tante, che avrei potuto scrivere un libro”. La voce di un anziano. La battaglia di un uomo. Il suo lascito finale: la sua grande famiglia.

“Che brutto scherzo mi hai tirato nonno Dino. Quell’abito bello lo avresti dovuto indossare al mio matrimonio. Non al tuo funerale. Ma sono sicura – gli sussurra la nipote – che tu non lo abbia fatto apposta. Da lassù mi vedrai”.

E tra il tuo orto e i tuoi fiori. In quella parte di giardino sempre soleggiata. Nel tuo mondo caro Dino, “Sento gli avversi Numi, e le secrete cure che al viver tuo furon tempesta; e prego anch’io nel tuo porto quiete” (Ugo Foscolo).

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Massimo Chisari
Milanese di nascita, brianzolo d'adozione. Guardo il mondo attraverso la mia macchina fotografica. Osservo. Cerco. E tramite le parole, racconto. Amo il giornalismo, quello sincero perché scrivere significa smettere di respirare per raccontare con il cuore. Ho due grandi passioni. L'arte e la letteratura, quella russa soprattutto. Ma ho un unico grande amore, anzi due. I miei due cani, Hubert e Brunhilde.


Articoli più letti di oggi