13 Aprile 2021 Segnala una notizia
A.C. Renate, il Piacenza riprende le pantere in pieno recupero

A.C. Renate, il Piacenza riprende le pantere in pieno recupero

1 Marzo 2021

Sfuma al terzo minuto di recupero il successo per le pantere di Aimo Diana, fermate a domicilio dal Piacenza dopo una gara condotta per 70′ abbondanti. E così, dal possibile – 2 nei confronti della capolista Como, i nerazzurri rosicchiano un solo punticino, lo stesso gap sulla pro Vercelli al terzo posto. Un vero peccato il gol di Gonzi, con sfortunata deviazione di Damonte che manda al tappeto Gemello.

Non una partita memorabile al “Città di Meda”, a onor del vero. Il Renate però gioca meglio e con più coraggio dei biancorossi di Scazzola, andando vicino al gol già all’8′ con un sinistro di Rada che termina a pochi centimetri dal palo coperto da Libertazzi. Al 12′ ci prova Galuppini, ma il suo sinistro è facile preda dell’estremo difensore. Gli equilibri saltano al 2′, quando sul rilancio di Gonzi, il colpo di testa di Merletti si tramuta in assist per Maistrello, che non ci pensa su due volte e col diagonale impallina Libertazzi per il meritato 1-0. Vantaggio importante, che le pantere si accontentano di gestire fino all’intervallo, quando gli ospiti si fanno vedere solo per il debole colpo di testa di Corbari esattamente allo scoccare del 45′. Da segnalare al 28′ anche l’infortunio occorso a Jacopo Silva, che ha la peggio nello scontro aereo con De Respinis. Trauma cranico per l’ex capitano piacentino.

Scazzola non ci sta, toglie Visconti ed inserisce Lamesta per il passaggio al 4-2-3-1, e pur senza strafare, la compagine biancorossa dà la sensazione di averne di più, di avere più lucidità, mentre col passare dei minuti i nerazzurri si abbassano, lasciando troppo isolato il generosissimo Maistrello. Partita spezzettata, avara di emozioni, che il Renate sembra avere in pugno. Sembra, per l’appunto. Perchè al 42′ sono brividi veri sul destro a botta sicura di Pedone (sul fondo di poco), e nel recupero il Renate non ha la forza di stare lontano dalla propria area di rigore. Il pareggio nasce proprio da un disimpegno approssimativo che regala una rimossa ai biancorossi in zona d’attacco. Il cambio campo di Lamesta trova Gonzi sul palo lontano, finta per rientrare sul destro (deviato) e Gemello bucato per il definitivo 1-1 che in buona sostanza fa comodo solo alla truppa di Scazzola. Undici giornate alla fine del campionato, quattro lunghezze dal primato: nulla è assolutamente compromesso, ma già mercoledì al “Rigamonti-Ceppi” di Lecco servirà una prestazione di elevato spessore per restare ancora in scia.

RENATE – PIACENZA 1-1

RENATE (3-4-2-1): Gemello; Merletti, Silva (28′ Damonte), Magli; Anghileri, Kabashi, Ranieri (36′ st Santovito), Rada; Galuppini (36′ st Nocciolini), Marano (14′ st Lakti); Maistrello. A disposizione: Bagheria, Giovinco, Vicente, Burgio, Possenti. All. Diana

PIACENZA (3-4-2-1): Libertazzi (19′ st Stucchi); Tafa, Battistini, Marchi; Simonetti (38′ st Pedone), Corbari, Palma, Visconti (1′ st Lamesta); Galazzi (19′ st Cesarini), Gonzi; De Respinis (19′ st Maio). A disposizione: Martimbianco, Renolfi, Miceli, Scorza, Saputo, Babbi, Cannistrà. All. Scazzola

ARBITRO: Sig. Arace di Lugo di Romagna (Sig. Toce di Firenze – Sig. Arena di Roma 1; Sig. Costanza di Agrigento)

RETI: 21′ Maistrello (R), 48′ st Gonzi (P)

NOTE: Giornata mite e soleggiata, terreno di gioco in discrete condizioni. Nessun espulso, ammonito Palma (P). Calci d’angolo: 3-1 Renate. Recupero: 5′ pt + 5′ st

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi