21 Aprile 2021 Segnala una notizia
Meda, 16enne guida l'auto della madre non si ferma al posto di blocco: denunciato

Meda, 16enne guida l’auto della madre non si ferma al posto di blocco: denunciato

25 Marzo 2021

Domenica ad alto tasso di adrenalina, quella appena trascorsa, per un 16enne di Meda: intorno alle 13.30 era alla guida della Renault Twingo nera della madre, con a bordo due donne peruviane rispettivamente di 41 e 19 anni, a un certo punto, giunto in via Cadorna, non si è fermato all’alt intimato dai Carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Seregno (MB), impegnati in un posto di controllo.

Immediato è scattato l’inseguimento che si è protratto per le vie cittadine prima e poi sulla S.P. ex S.S. 35 Milano-Meda, per terminare in Via Fermi a Milano, dove l’auto è stata bloccata, grazie alla collaborazione di altre pattuglie del Radiomobile di Desio (MB) e dei Carabinieri di Nova Milanese (MB), sopraggiunte in ausilio.

Il 16enne ha spiegato ai militari che era diretto a Milano per accompagnare la 41enne – madre dell’amica – al lavoro. Il ragazzo è stato denunciato per resistenza a Pubblio Ufficiale (art. 337 c.p.) e sia nei suoi confronti che in quelli della madre, esercente la patria potestà e obbligata in solido, si è altresì proceduto a contestare diverse infrazioni del codice della strada: inottemperanza all’alt di funzionari o agenti, incauto affidamento di veicoli per mancanza di requisiti, incauto affidamento veicoli a persona senza patente, guida senza patente, per un importo complessivo di circa 8 mila euro in misura ridotta.

Gli operanti hanno infine contestato la violazione delle misure di contenimento anti Covid-19, applicando la sanzione minima di 400 euro (art. 4 co. 1 e 4, d.l. 25 mar 2020 n. 19).

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi