14 Aprile 2021 Segnala una notizia
Intervista al presidente Camera penale di Monza: "In Tribunale iter farraginosi e carenza cronica di personale"

Intervista al presidente Camera penale di Monza: “In Tribunale iter farraginosi e carenza cronica di personale”

9 Febbraio 2021

A un anno esatto dall’inizio della pandemia, la giustizia monzese è ancora paralizzata da molteplici criticità. Da un lato un iter farraginoso per la gestione delle udienze, che ancora oggi si dividono tra trattazione in presenza e da remoto, dall’altro la carenza cronica e consistente di personale. Problema quest’ultimo aggravato dalle assenze legate al Covid-19. Da febbraio tuttavia, qualcosa dovrebbe iniziare a cambiare: si apriranno i concorsi per direttori, cancellieri e funzionari. Qualche cambiamento è in arrivo anche nell’ambito del protocollo per la celebrazione dei processi.

La presidente della Camera Penale, Noemi Mariani, ha raccontato a MBNews tutte le ultime novità.

Cosa è emerso dall’ultimo incontro? Quali sono le principali criticità della giustizia monzese in questa fase della pandemia?

“Le riunioni con Tribunale, Procura e Ordine Avvocati sono costanti e servono a monitorare l’andamento delle attività di udienza e di cancelleria. L’ultima, di settimana scorsa, è stata dedicata alla rivisitazione del protocollo per la celebrazione dei processi che vedrà a breve una modifica nella gestione delle prime udienze di smistamento. L’obiettivo è rendere più snella e agevole la procedura per la trattazione in presenza o da remoto, su scelta dei difensori, così da garantire al contempo l’adozione di una prassi omogenea da parte dei Giudici, minori incombenze per le cancellerie e il pieno esercizio del diritto di difesa”.

Qual è la situazione dei processi? E’ vero che per i reati minori sono state fissate udienze anche a giugno 2022?

“La carenza del personale incide nettamente sulle attività del Tribunale e rimane tuttora un problema serio, aggravato dalle assenze per il contagio da Covid 19 e i relativi periodi di isolamento o quarantena. Non abbiamo tuttavia, evidenze di udienze fissate al 2022 inoltrato”.

L’ufficio della Procura soffre ancora della cronica carenza di personale? 

“È imminente il trasferimento di quattro GIP in Corte d’Appello con conseguente avvicendamento di Magistrati tra la sezione dibattimento e GIP, altro profilo che preoccupa e non poco”.

Ci sono assunzioni in programma per coprire i posti vacanti? In termini numerici, quante sono le figure che mancano?

“Il Tribunale vede presenze amministrative per oltre un terzo scoperte. La Presidenza ci ha comunicato che da febbraio si apriranno i concorsi per direttori, cancellieri e funzionari. E’ stato inoltre chiesto a livello distrettuale l’applicazione di due unità, cosicché dalla prossima estate potremmo vedere un sensibile incremento delle piante organiche. La situazione attuale infatti, non garantisce un servizio sufficientemente accettabile e ciò è stato di recente rappresentato dalla Presidenza stessa al Ministero, cui sono state rivolte richieste di intervento urgente”.

Le cancellerie come sono organizzate ora?

“Le cancellerie e le segreterie sono organizzate con accesso su appuntamento, depositi via PEC istituzionale o attraverso il portale del processo penale telematico. Abbiamo tenuto lo scorso giovedì un evento formativo proprio su questo tema”.

Dal punto di vista degli avvocati, quali sono le loro principali criticità emerse?

“Le criticità che si avvertono sono legate al mal funzionamento di alcuni uffici, dovuto in primis alla mancanza del personale e poi alle problematiche legate al portale, non sempre funzionante e poco tempestivo nella registrazione delle nomine e degli atti”.

Foto di repertorio MBNews

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi