08 Marzo 2021 Segnala una notizia
Olimpiadi Italiane di Informatica: ancora successi per le squadre del liceo Banfi di Vimercate

Olimpiadi Italiane di Informatica: ancora successi per le squadre del liceo Banfi di Vimercate

15 Febbraio 2021

Dopo i brillanti risultati nella gara individuale, arrivano soddisfazioni anche nella competizione a squadre. Il team “Sortilegio”, la migliore squadra del Banfi, conclude al tredicesimo posto la prima fase delle Olimpiadi di Informatica, accedendo al ristretto novero di squadre ammesse alla finale delle Olimpiadi di Informatica a squadre.

I ragazzi, si riconfermano dopo la finale dell’anno scorso, e consolidano la tradizione di Informatica al Banfi (quarta finale consecutiva dagli anni di Fabrizio Brioni).

La squadra capitanata da Nicolas Albani (4M), con Alice Busi (4M), Jacopo Pacelli (4M), Leonardo Conti (5M) Gabriele Cassano (5M) e Carlo Comotti (5N) disputerà la finale il prossimo 26 febbraio.

Come spin-off delle Olimpiadi a Squadre, quest’anno si sono svolte per la prima volta le Olimpiadi Juniores riservate alle squadre del biennio, “I discepoli di Brioni” hanno onorato il loro nome, e si sono nettamente imposti, risultando la migliore squadra juniores italiana.

Plauso alle giovani promesse del biennio che tanto impegno ed entusiasmo hanno profuso in questi mesi: Davide Perego (2M), Mattia Brioschi (2M), James Bamber (2M), Lorenzo Sangalli (2M), Francesco Casasole (2N), Iacopo Bellasio (2N), col recente innesto di Vittorio Brambilla (2M) e Sophia Muller (2M).

Foto repertorio MBNews

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi