11 Aprile 2021 Segnala una notizia
Monza Ponte Colombo ultimi collaudi, ma c'è il cartello del malcontento: "Tre anni di attesa"

Monza Ponte Colombo ultimi collaudi, ma c’è il cartello del malcontento: “Tre anni di attesa”

11 Febbraio 2021

Le lungaggini per i lavori di realizzazione del Ponte Colombo hanno provocato non poche reazioni negative tra i cittadini. Ultima in ordine cronologico, ieri, 10 febbraio, si è palesata in prossimità del cantiere, dove è stato affisso un cartello firmato il “Vostro sindaco di (s)fiducia” per lamentarsi appunto della lentezza dei lavori. “Siamo in vista del primato dei tre anni – si legge. – Dopo la top 5 per l’inquinamento dell’aria e il primo per consumo di solo, per Monza si profila un altro prestigioso traguardo”.

“Le difficoltà crescono man mano che ci si avvicina alla meta”. E per il Ponte Colombo, l’opera in centro a Monza che collegherà nuovamente l’area di Spalto Maddalena a quella di Piazza Cambiaghi, non potrebbe essere più vero. Dall’altra parte era stato il sindaco stesso, Dario Allevi, a mettersi le mani nei capelli già qualche tempo fa, vedendo che i lavori andavano per le lunghe a causa della burocrazia.
Dopo che il collegamento era stato chiuso nel settembre del 2018 per motivi di sicurezza, i lavori erano iniziati la scorsa primavera, dopo il lockdown. A rallentare il cantiere, prima il ritrovamento dell’amianto in alcuni tubi della vecchia struttura, poi il maltempo e le rigide temperature invernali. Ancora oggi la passerella non è attraversatile, né dai pedoni, né dai veicoli.

Ormai la struttura c’è. Oggi, 11 febbraio, sono previste nuove prove relative al collaudo statico, mentre nei giorni scorsi è terminata la posa dei sottoservizi. Come avevamo riportato in un nostro precedente articolo, per l’ultimo step (la posa di tappetino di usura) e gli ultimi collaudi, bisognerà aspettare temperature più miti. Poi il ponte finalmente potrà riaprire.

“E’ vero, aspettiamo da oltre due anni e mezzo – commentano alcuni commercianti della zona. – Il ponte unisce due parti della città, rende più scorrevole spostarsi da una zona all’altra. Siamo alle battute finali, a quanto pare: adesso non ha senso segnare una data in agenda, speriamo solo che il momento del taglio del nastro arrivi il prima possibile”.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Agnese Zappalà
Agnese Caterina Zappalà, classe 1993. Laureata in Musicologia e Beni Culturali tra Italia e Francia e diplomata all’ISPI di Milano in Affari Europei, adesso studio Storia Politica all’Università degli studi di Pavia. Mi piace scrivere, entrare a contatto con le persone e raccontare le storie che mi emozionano. Leggo tanto, soprattutto i grandi classici della letteratura. Una passione insana per il caffè, il cinema francese e lo shopping esagerato.


Articoli più letti di oggi