Quantcast
Il Monza vince a Vicenza con un finale thriller, decidono Dany Mota e D'Alessandro - MBNews
Sport

Il Monza vince a Vicenza con un finale thriller, decidono Dany Mota e D’Alessandro

Letale uno-due dei biancorossi a pochi minuti dal termine del match. I veneti riaprono i giochi con Lanzafame, ma non trovano il pareggio. Ora la squadra di Brocchi è sola al secondo posto e l'Empoli capolista è più vicino.

vicenza-monza2-mb (Copia)

Chi aveva deciso di mettersi comodo a casa a guardare il match del Monza in televisione, magari tra una portata e l’altra della cena, avrà rischiato una digestione difficile. Alla fine, però, il dolce è arrivato e come per i tifosi dei biancorossi. Che, dalla trasferta di Vicenza, tornano con il bottino pieno, il secondo posto in classifica solitario e l’Empoli capolista che ora è distante solo 4 punti.

Eppure fino a poco più di dieci minuti dalla fine tutto sembrava volgere in senso non positivo per la squadra di Brocchi. Che, bloccata sullo 0-0, sembrava condannata al quinto pareggio nelle ultime sei partite. Una specie di malattia ormai. E i risultati dagli altri campi di Cittadella ed Empoli, in quel momento ancora vincenti, ma poi costrette al pareggio rispettivamente da Cosenza e Pescara, non lasciavano presagire nulla di buono per il Monza.

Poi, all’improvviso, dopo che Brocchi aveva messo in campo molti dei calibri a sua disposizione, da Barillà a Frattesi, da Balotelli a D’Alessandro, inizialmente lasciati a riposare in panchina, è Mota Carvalho all’82’ a trovare il vantaggio. Balotelli, entrato al posto di Gytkjaer, che nel primo tempo aveva avuto la migliore occasione per i biancorossi, apre per D’Alessandro sulla destra, cross preciso per l’imperioso stacco di testa del portoghese, che non lascia scampo a Grandi. Tre minuti dopo lo stesso D’Alessandro, uno degli ultimi acquisti del faraonico mercato invernale orchestrato dall’amministratore delegato, Adriano Galliani, trova il raddoppio con una precisa conclusione dopo una lunga sgroppata sulla sinistra.

 

E’ il colpo del Ko per il Vicenza. Ma ci vorrà ancora un trepidante finale, con quattro minuti di recupero, per esserne certi. I veneti, infatti, all’86 accorciano le distanze con Lanzafame, all’esordio con la maglia della squadra di Di Carlo e al ritorno in Italia dopo 5 anni passati a giocare perfino nella serie B turca. Il forcing dei padroni di casa, pericolosi nel primo tempo in un paio di occasioni con Giacomelli e Agazzi, non cambia il risultato. E per il Monza, in attesa che il Chievo domani sera affronti in casa la Reggiana e, vincendo, possa agguantare i biancorossi a 39 punti, la gioia di godersi il nono risultato utile consecutivo.

I festeggiamenti, comunque, dureranno decisamente poco. Venerdì 12 febbraio, alle 21, nell’anticipo della quarta giornata del girone di ritorno, all’U-Power Stadium arriverà il Pisa. I toscani all’andata, finita 1-1, hanno dimostrato di essere un avversario ostico. Ma i biancorossi ritroveranno in difesa anche lo squalificato Bellusci e, probabilmente, Boateng. Potranno contare su una rosa rinforzata e quasi al completo. Se, poi, si sveglierà anche l’ultimo arrivato, l’attaccante Diaw, titolare a Vicenza, ma ancora poco convincente, per gli avversari sarà davvero dura.

Le foto sono di Buzzi 

Marcatori: 82′ Mota Carvalho (M), 85′ D’Alessandro (M), 86′ Lanzafame (V)

VICENZA (4-3-1-2): Grandi; Bruscagin, Pasini, Cappelletti, Beruatto; Rigoni (74′ Pontisso), Zonta, Agazzi (74′ Cinelli); Giacomelli (65′ Vandeputte), Longo (56′ Lanzafame), Jallow (56′ Meggiorini).

A disposizione: Perina, Valentini, Gori, Padella, Barlocco, Mancini, Fantoni. All: Di Carlo

MONZA (4-3-3): Di Gregorio; Donati, Bettella, Scaglia, Carlos Augusto; Barberis, Armellino (73′ Frattesi), Colpani (63′ Barillà); Gytkjaer (63′ Balotelli), Diaw (73′ D’Alessandro), Mota Carvalho (83′ Ricci).

A disp: Lamanna, Anastasio, D’Errico, Scozzarella, Maric, Sampirisi, Pirola. All: Brocchi

Arbitro: Antonio Rapuano (Rimini)

Ammoniti: Scaglia (M), Rigoni (V), Beruatto (V), Jallow (V), Pasini (V), Agazzi (V)

Note: serata serena, terreno in buone condizioni.

Recupero: 0′ pt,  4′ st