Arcore, chiusa la palestra della primaria Dante Alighieri. Risponde l’assessore Sullo

L'Ats ha stabilito, dopo aver eseguito un sopralluogo, che l'impianto di riscaldamento della palestra non è adeguato. Ecco la risposta dell'assessore Sullo.

Arcore scuola primaria DAnte Alighieri

Nei giorni scorsi erano arrivate cattive notizie per quanto riguarda la scuola primaria Dante Alighieri in via Edison, ad Arcore. L’ATS ha stabilito, dopo aver eseguito un sopralluogo, che l’impianto di riscaldamento della palestra non è adeguato ed è stata la stessa direzione scolastica a comunicarlo.

“A seguito del sopralluogo degli ispettori dell’ATS Brianza in data 14 gennaio 2021, l’impianto di riscaldamento della palestra è stato considerato con caratteristiche tecniche non adeguate. Pertanto, sentito il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione della scuola ed effettuate le verifiche del caso, si dispone di interdire l’utilizzo di tale palestra, fino a data da destinarsi”.

La risposta dell’assessore Sullo

La risposta, da parte dell’Amministrazione attraverso un comunicato, non si è fatta attendere. Si segnala innanzitutto che in questi mesi l’impianto non è stato attivato perché, nel contesto dell’emergenza Covid, si è ritenuto prudente non attivare sistemi che per le loro caratteristiche non garantivano sufficiente ricambio d’aria con l’esterno.

“Questo non vuol dire che non fossero a norma, è stata una scelta prudenziale dei tecnici – spiega l’assessore allo sport e politiche giovanili Nicola Sullo. “Se non ci fosse fosse stato il Covid-19, nulla avrebbe impedito la loro normale partenza”.

“Durante l’ispezione ho spiegato al personale ATS che i riscaldamenti erano spenti per questo motivo – prosegue Sullo. “Ma purtroppo si è giunti a un verbale che parla di caratteristiche tecniche non adeguate. In ogni caso in questi giorni, anche a fronte della migliorata situazione sanitaria che ha portato al passaggio in zona gialla, i tecnici del comune stanno valutando la possibilità di riavviare gli impianti con alcuni adeguamenti quanto ai filtri e ai protocolli di utilizzo”.

Una volta avviati il Comune provvederà a contattare l’ATS per un ulteriore sopralluogo che possa sancire l’utilizzo della palestra di via Edison.