13 Aprile 2021 Segnala una notizia
Monza: Capodanno coi botti (di pistola) e bagno abusivo in piscina

Monza: Capodanno coi botti (di pistola) e bagno abusivo in piscina

6 Gennaio 2021

Capodanno senza limiti a Monza: alcuni ignoti, oltre ad aver violato le disposizioni della zona rossa e del coprifuoco, nonché il divieto di assembramenti, hanno sparato 5 colpi in aria con una scacciacani, hanno scaricato completamente 5 estintori e poi hanno forzato la porta di ingresso della piscina comunale di via Murri.

Erano le 7.30 del primo gennaio 2021, quando la volante è intervenuta sul posto, dopo aver ricevuto segnalazioni da alcuni residenti spaventati per aver udito dei colpi di pistola. Nel parcheggio, gli agenti hanno rinvenuto 5 bossoli a salve di una scacciacani e 5 estintori scaricati a terra del loro contenuto.

Subito dopo, avendo notato la porta dell’impianto sportivo forzata, si sono introdotti per verificare la situazione. All’interno hanno sorpreso 6 ragazzi, di cui 4 19 enni e 2 16enni tutti italiani, intenti a nuotare nella piscina. Alle domande dei poliziotti hanno risposto sostenendo di non essere stati loro a mettere a soqquadro gli spogliatoi e nemmeno a forzare la porta d’ingresso.

I giovani, perquisiti, sono risultati privi di armi da fuoco. Si fa dunque, strada l’ipotesi che ci fossero stati altri ragazzi con i 6 fermati. Dal canto suo, il responsabile della struttura si riserva di sporgere denuncia. Sono in corso le indagini per risalire ai responsabili dei danneggiamenti.

Foto: Pixabay

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi