13 Aprile 2021 Segnala una notizia
Incidente mortale a Corsico, il pirata senza patente si costituisce: è di Seveso

Incidente mortale a Corsico, il pirata senza patente si costituisce: è di Seveso

20 Gennaio 2021

Il pirata della strada che, il 16 gennaio 2021, ha causato un incidente mortale a Corsico, nel milanese, dandosi poi subito alla fuga, ora ha un volto: si tratta di un 32enne di nazionalità marocchina, regolare in Italia, domiciliato a Seveso, già noto alle Forze dell’Ordine per spaccio di sostanze stupefacenti.

E’ stato lo stesso 32enne a costituirsi in Caserma: ai militari ha spiegato di non essersi fermato “perché senza patente”. Immediato l’arresto per omicidio stradale.

L’incidente mortale e la fuga

L’uomo, alla guida di una Bmw (poi risultata intestata a un prestanome) provenendo da via Vittorio Veneto, ha attraversato l’incrocio con via Piave ad alta velocità. Non si è fermato allo stop e si è scontrato violentemente contro una Fiat 600 con a bordo due coniugi di Casorate Primo (Pavia).

Immediato l’intervento sul posto dei soccorritori del 118: il marito 60enne, trasportato in condizioni disperate all’Istituto Clinico Humanitas di Rozzano, è purtroppo deceduto poco dopo. La moglie invece, grave ma non in pericolo di vita, è stata condotta all’ospedale Niguarda di Milano.

La confessione

Il 32enne a bordo della Bmw, subito dopo lo scontro, si è volatilizzato, non prestando soccorso alcuno alle persone a bordo dell’auto travolta. Ha fatto perdere le tracce di sé, salvo poi presentarsi spontaneamente, qualche ora dopo, in caserma di Corsico, confessando quanto realmente accaduto. Ora il pirata si trova confinato nel carcere di San Vittore.

Foto di repertorio MBNews

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi