Arcore, progetto per aiutare i ragazzi in DAD. Il Prof. Mantegazza: “Gli studenti hanno bisogno di confrontarsi”

PS DAD si propone di mettere a disposizione degli studenti uno spazio dove esprimere i dubbi, le paure, e ricevere risposte pratiche, parole di sostegno, dall’equipe educativa territoriale.

Raffaele Mantegazza

Il progetto è online dallo scorso 11 dicembre. Nato da un’idea del Prof. Raffaele Mantegazza, in collaborazione con il Comune di Arcore, PS DAD si propone di mettere a disposizione degli studenti uno spazio dove esprimere i propri dubbi, le paure, e ricevere parole di sostengo e risposte pratiche dall’equipe educativa di Piano Locale Giovani, una realtà cui aderiscono dieci comuni del territorio.

“Questo progetto è stato pensato per i ragazzi delle superiori di tutta Italia ma è aperto anche a quelli delle medie – spiega Mantegazza, professore di Pedagogia interculturale presso l’università Bicocca. “L’obbiettivo è quello di dare voce, ridurre il più possibile lo stato di solitudine causato dal Covid. Gli studenti scrivono i loro dubbi, fanno domande, e le prime risposte vengono fornite da quasi coetanei che hanno dato la loro disponibilità, si parla di fascia universitaria. Questo è utile soprattutto in  vista della maturità. Se vi sono poi domande complesse, rispondono i membri dell’equipe oppure io direttamente”.

E nonostante il lieve calo di domande durante le vacanze natalizie, è già possibile farsi un’idea della situazione, di quali siano i principali motivi di preoccupazione degli studenti.

“Le difficoltà consistono soprattutto nel mantenere un rapporto con i compagni e con i professori – continua Mantegazza. “In molti hanno messo in evidenza quanto sia problematico farsi capire dai docenti e temono, una volta tornati in classe, di essere sommersi dalle prove. Non dimentichiamo poi i ragazzi che frequentano la quinta superiore: l’incognita maturità resta quanto mai attuale, anche quest’anno”.

PS DAD è nato per fronteggiare i problemi derivanti dalla didattica a distanza. L’idea però è quella di andare anche al di là dell’emergenza, di creare una rete permanente dove condividere metodi di studio, materiali e esperienze. Coinvolgendo anche insegnati e genitori.

Il progetto è finanziato dal Comune di Arcore con parte delle risorse stanziate lo scorso anno per la realizzazione dell’Arcore Street Festival 2020 e poi non spese a causa della situazione Covid-19.

Ecco il link al sito:

www.pianolocalegiovani.com/ps-dad

Articolo di Carlo Codini