16 Aprile 2021 Segnala una notizia
Il Monza stende l'Ascoli, Carlos Augusto e Frattesi impacchettano il regalo di Natale!

Il Monza stende l’Ascoli, Carlos Augusto e Frattesi impacchettano il regalo di Natale!

22 Dicembre 2020

Siamo a tre giorni da Natale, ma nel calcio ci sono altri modi e tempi per essere più buoni. Così il Monza, reduce dalla sconfitta di Pescaranon si fa impietosire da un Ascoli in piena crisi e penultimo in classifica. E con una rete per tempo, Carlos Augusto nel primo e Frattesi nel secondo, si lancia a pieno titolo nella zona play-off. Sesta vittoria in campionato e, con 23 punti all’attivo, sesto posto in classifica.

In una serata serena, con temperature non eccessivamente rigide per essere inizio inverno, la squadra di Brocchi ha offerto una prova di sostanza, anche se non eccezionale dal punto di vista del gioco. D’altro canto, in questo dicembre di un anno così strano anche per lo sport, si sta giocando ogni tre giorni ed è difficile non accusare un po’ di stanchezza. I biancorossi, però, dopo un buon avvio dell’Ascoli con le conclusioni di Gerbo e Bajic, hanno mascherato bene i momenti di calo fisico. Al resto ci ha pensato la maggiore qualità tecnica rispetto agli avversari.

LA CRONACA 

Avere in campo giocatori come Carlos Augusto, Boateng e Dany Mota qualche vantaggio deve pur darlo. E stasera, seppure a tratti, lo si è visto chiaramente. Come al 34′ del primo tempo, quando Dany Mota si libera, passa la palla a Boateng che serve l’assist di prima a Carlos Augusto. Il terzino brasiliano, a tu per tu con Leali, manda la palla in rete con una forte conclusione.

La ripresa, con un Ascoli nuovamente vispo in avvio, si è aperta al 48′ con una grandissima chance per Dany Mota, che, solo in area, conclude al volo, ma manda alle stelle. Il portoghese dell’Under 21, quindici minuti dopo, crossa alla perfezione per Barillà che sfiora il palo con un colpo di testa. Infine l’ex attaccante della Juventus U23 e dell’Entella, va in percussione all’88’. Con un filtrante al bacio per Frattesi, entrato al posto di Armellino ed ex dell’Ascoli, lo mette nelle condizioni di dover solo spingere la palla in rete alle spalle di Leali!

Al 91′ Dany Mota, decisamente uno dei più in forma insieme a Carlos Augusto, ha ancora la forza di scattare e servire Maric. Il croato, però, dimostra di non avere ancora l’istinto del killer d’area e non riesce a superare il portiere marchigiano con una conclusione in diagonale. In tribuna, oltre all’amministratore delegato, Adriano Galliani, si sarà divertito anche Mario Balotelli. Che, in attesa di ritrovare la forma per scendere in campo, almeno può esercitarsi ad applaudire la prestazione dei suoi compagni.

La penultima partita in casa prima della fine del 2020 ha premiato anche la scelta di Brocchi di schierare sin dall’inizio, a differenza di quanto era accaduto a Pescara, gli uomini migliori a sua disposizione. Ecco, allora, che, pur confermando lo schieramento con il tridente d’attacco, in questo periodo evidentemente l’assetto più convincente, il tecnico biancorosso si è presentato contro l’Ascoli con Carlos Augusto, Dany Mota ed il rientrante Gytkjaer titolari. Bellusci è tornato a dare la consueta sicurezza in difesa, pur privo ancora del suo compagno di reparto preferito, l’infortunato Paletta.

Frattesi, schierato contro il Pescara in un tridente che non aveva convinto, stavolta si è accomodato in panchina. Per poi risultare decisivo nei minuti in cui è stato in campo. Le sue scuse a mani giunte per aver segnato all’Ascoli, una delle sue ex squadre, sono un gesto che nulla toglie alla sua capacità di rendere al meglio quando chiamato a partita in corso. Emozioni particolari per Lorenzo Pirola, 18enne di Carate Brianza, che stasera ha esordito in serie B. Per lui, proveniente dall’Inter, con cui ha già provato il gusto della serie A, quasi tutto il secondo tempo al posto di un altro giovanissimo, Bettella.

Ora ci sarà tutta la serenità per festeggiare con un brindisi ed un panettone il Natale. Rigorosamente in famiglia, viste le limitazioni del Covid-19. Il 27 dicembre alle 21, però, il Monza sarà di nuovo in campo. E’ atteso dalla trasferta di Cremona, una di quelle partite in cui i 3 punti sono tessere del mosaico verso la promozione in serie A.

Le foto sono di Alessio Morgese e Luca Rossini – Agenzia Emage

Marcatori: 34′ Carlos Augusto (M), 88′ Frattesi (M)

MONZA (4-3-3): Di Gregorio; Sampirisi, Bettella (57′ Pirola), Bellusci, Carlos Augusto; Armellino (65′ Frattesi), Fossati (85′ Barberis), Barillà; Boateng (65′ D’Errico), Gytkjaer (85′ Maric), Mota.

A disp: Lamanna, Donati, Rigoni, Colpani, Lepore, Marin, Machin. All. Brocchi

ASCOLI (4-3-3): Leali; Sarzi Puttini (70′ Pierini), Corbo (89′ Cangiano), Brosco, Quaranta; Donis (55′ Buchel), Grebo, Saric; Chiricò (56′ Cavion), Baijc, Sabiri.

A disp: Ndiaye Khadim, Sarr, Pucino, Spendlhofer, Avlonitis, Eramo, Tupta, Vellios. All. Rossi

Arbitro: Antonio Rapuano (Rimini)

Ammoniti: Bettella (M), Armellino (M), Fossati (M), Gerbo (A), Sabiri (A)

Note: tempo sereno, temperature non eccessivamente rigide.

Recupero: 2′ pt, 4′ st

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Filippo Panza
Sono nato nel 1980, anno di grandi eventi sportivi (Olimpiadi di Mosca, Europei di calcio), attentati terroristici (strage di Bologna), terremoti (Irpinia) e misteri ancora irrisolti (Ustica). Ma anche di libri (Il nome della Rosa) e film (Shining), che hanno fatto epoca. Con tanta carne a cuocere, forse era scritto nel mio destino che la curiosità sarebbe stato il motore della mia vita. E così da Benevento, la città che mi ha dato i natali, la passione per la conoscenza e la verità, declinate nel giornalismo, mi ha portato in giro per l’Italia. Da Salerno a Roma, da Napoli a Bologna, fino a Monza. Nel capoluogo della Brianza penso di aver trovato il luogo dove mettere la mia base (più o meno) definitiva e soddisfare la mia sete di scrittura, lettura, sport e tempo libero. Almeno fino a quando il richiamo di qualche Sirena, forse, non mi farà approdare ad altri lidi.


Articoli più letti di oggi