12 Aprile 2021 Segnala una notizia
Periferie e giovani tra le priorità del 2021. Allevi: "Il 2020? Un anno che ricorderemo per sempre"

Periferie e giovani tra le priorità del 2021. Allevi: “Il 2020? Un anno che ricorderemo per sempre”

24 Dicembre 2020

Andranno al futuro, alle nuove generazioni, gli ultimi 400 mila euro “avanzati” dalle cifre stanziate a Monza durante l’emergenza Covid-19 per famiglie e imprese. A comunicarlo è il Sindaco della città capoluogo della Brianza, Dario Allevi, durante l’annuale conferenza stampa di fine anno, in cui si sono tirate le fila dei mesi appena trascorsi e illustrati, almeno a grandi linea, i progetti in cantiere per l’anno che verrà. Questo si chiama “Ragazzi, noi ci siamo” ed è una delibera di indirizzo che dovrà essere approvata in sede di giunta il prossimo 29 dicembre: per le famiglie con figli adolescenti sarà aperta l’opportunità di accedere ad un bonus, da destinare a corsi di qualsiasi genere, dallo sport a lezioni di teatro, musica, fotografia, ecc, purché sul suolo monzese. Una risposta concreta, con stanziamenti di circa 150-200 euro a figlio, che guarda ai più giovani, anch’essi colpiti dall’emergenza sanitaria.

E’ stato un anno che ricorderemo per sempre – ha esordito il primo cittadino alla conferenza di ieri, martedì 22 dicembre – in cui i piani che avevamo fatto nel 2019 sono andati, almeno parzialmente, in frantumi. Quest’anno, anche grazie agli aiuti economici dello Stato e della Regione, siamo stati in prima fila nel supportare i nostri cittadini, le nostre attività produttive, la nostra città. Tirate le fila di tutto restavano 400 mila euro: abbiamo deciso di destinarli ai giovani monzesi. Un segno di speranza per l’anno alle porte”.

I numeri del 2020

Riunioni continue, dati in aggiornamento, piani per supportare le attività economiche. E ancora, strategie per la didattica in presenza, investimenti nella mobilità dolce, aiuti concreti alle famiglie in difficoltà. E’ stato un anno scandito dall’emergenza sanitaria Coronavirus, il 2020 a Monza e non solo. 

Numeri alla mano, da quel lontano 23 febbraio scorso, il giorno del primo caso Covid a Monza, gli aiuti per la cittadinanza sono stati di circa 12 milioni di euro, di cui 4 e mezzo stanziati dal Comune. “Un lavoro di bisturi, voce per voce”, ha spiegato Allevi, che si concretizza in 1.1 milioni di euro nel fondo ristoro per le attività economiche della città, 210 mila euro alle società sportive, 1.3 milioni per i buoni spesa e 1 milione di euro per il bonus affitto, che ad oggi, ha supportato 487 nuclei familiari. A questi si aggiungono gli interventi sulla riduzione della tassazione, due su tutti TARI e SOSAP.

“Ma è stato anche l’anno della solidarietà, della rete, dell’esercito del bene che ha dimostrato una forza incredibile – prosegue il Sindaco. – Un anno drammatico, da molti punti di vista, che ci ha costretto a rinunciare a tante cose, tra cui i nostri eventi in presenza, una fra tutto il Gran Premio”.

Le priorità per il 2021

Adesso però si guarda al 2021. Sotto l’albero già alcuni doni per la cittadinanza, a partire dagli interventi nelle periferie. “Abbiamo una grande debito, politico e umano nei confronti delle periferie di questa città – ha aggiunto il Vicesindaco Simone Villa – e proprio da qui vogliamo ripartire”.

Due gli interventi già calendarizzati: Piazza Santa Caterina, nel quartiere Cederna e Piazza Pertini, nel quartiere Sant’Albino. A cui si aggiungerà un intervento nella Piazza del Duomo, la cui facciata, reduce da un importante intervento di restauro, verrà valorizzata con un nuovo piano di illuminazione.

Priorità di gennaio, le riaperture più attese in città: Villa Reale e Ponte Colombo. Sulla prima il Sindaco (nella duplice veste di Presidente del Consorzio, ndr) ha intenzione di risolvere una volta per tutte il contenzioso aperto con il concessionario privato, Nuova Villa Reale Spa, che ha in previsione la riconsegna delle chiavi dell’ala di sua competenza il prossimo 15 gennaio; sul Ponte, sfumata la possibilità di una inaugurazione natalizia, la prossima deadline è nei primi giorni dell’anno nuovo.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Agnese Zappalà
Agnese Caterina Zappalà, classe 1993. Laureata in Musicologia e Beni Culturali tra Italia e Francia e diplomata all’ISPI di Milano in Affari Europei, adesso studio Storia Politica all’Università degli studi di Pavia. Mi piace scrivere, entrare a contatto con le persone e raccontare le storie che mi emozionano. Leggo tanto, soprattutto i grandi classici della letteratura. Una passione insana per il caffè, il cinema francese e lo shopping esagerato.


Articoli più letti di oggi