25 Febbraio 2021 Segnala una notizia
Desio, rete di solidarietà alimentare: riprende l'iniziativa della spesa solidale

Desio, rete di solidarietà alimentare: riprende l’iniziativa della spesa solidale

5 Dicembre 2020

Nel corso di questi mesi, in cui la pandemia sta tenendo tutti col fiato sospeso abituandoci a un sentimento misto di preoccupazione e di speranza, il segnale che la crisi economica sta mettendo in difficoltà sempre più famiglie arriva in tutta la sua concretezza al Servizio Sociale e alle Associazioni di volontariato.

Per offrire supporto ai nuclei in stato di bisogno, nei mesi scorsi, grazie alla collaborazione tra Servizi Sociali, commercianti di quartiere, Grande Distribuzione, Associazioni di volontariato, Protezione Civile, sono state assistite con la consegna di pacchi alimentari circa 70 famiglie, con una media di 40 consegne a cadenza quindicinale, per un valore economico stimato di circa 2.000 euro ogni 15 giorni, quindi circa 4.000 euro al mese per quattro mesi di attività.

Da oggi, sabato 5 dicembre, la Rete di Solidarietà Alimentare riprende l’attività iniziata durante il lockdown e, in particolare, continua la distribuzione di pacchi alimentari alle famiglie bisognose. La Rete, di cui fanno parte Protezione Civile, Croce Rossa, AUSER, CARITAS, Associazione Banco di Solidarietà Alimentare S. Teresa di Lisieux, Associazione S. Vincenzo, si amplia  con la partecipazione dell’Associazione Desio Città Aperta e del Circolo Briani, che entrano a far parte della Rete con l’iniziativa “Doni in sospeso”, che consiste nell’aggiungere alla spesa alimentare anche un dono natalizio per bambini.

“I cittadini di Desio potranno acquistare prodotti presso i negozi aderenti e poi donare alle due iniziative “Spesa Solidale” e “Doni in sospeso” – commenta l’Assessore alle Politiche Sociali Paola Buonvicino – Il modo di procedere è identico: i Supermercati e i negozianti di Desio che hanno dato la loro disponibilità, esibiscono presso i loro punti vendita la locandina e mettono a disposizione un carrello della spesa per la raccolta di generi alimentari e di prima necessità, oltre che per dei doni destinati ai bambini delle famiglie assistite. La raccolta presso i punti vendita e la distribuzione alle famiglie è effettuata dai volontari ed è coordinata dal Servizio Sociale Comunale.”

Hanno aderito per ora alla raccolta alimentare Coop, Esselunga, Unes. Tigotà, oltre ai negozi di quartiere:

– La casa del pane, Corso Italia 73
– L’ortolano, Corso Italia 35
– Ortofrutta La perla, Via Garibaldi 134
– La cascina parmigiana, Corso Italia 25
– Di Vara, via Garibaldi 71
– Il frutteto della bassa, via Garibaldi 107
– Angolo senza glutine, via Vercesi 14
– Proshop igiene e casa, via Bengasi 8/10
– Alla raccolta dei doni per i bambini:
– Desiolibri, Via Lombardia 3
– Libreria di Desio, Via Garibaldi, 34
– Mamma Raffa, Via Lampugnani, 52
– Paradiso del Bibo, Via Milano 50
– Supermercato COOP, Via Borghetto, 75

“Pensiamo che i cittadini vorranno cogliere l’occasione per dare una mano, dando il loro contributo ad  un’iniziativa utile per le persone che si trovano in difficoltà a causa della crisi economica attuale – continua l’Assessore – e ricordiamo che è possibile anche fare donazioni in denaro al conto corrente comunale dedicato all’emergenza alimentare: IT38K0200833100000105891435. Questo denaro è destinato all’acquisto di beni di prima necessità per le famiglie in difficoltà a causa della perdita del lavoro.”

Foto repertorio MBNews

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi