27 Luglio 2021 Segnala una notizia
Brianzacque: borracce ecologiche a tutte le scuole dell’obbligo di Cesano Maderno

Brianzacque: borracce ecologiche a tutte le scuole dell’obbligo di Cesano Maderno

10 Dicembre 2020

Doppio appuntamento oggi, nel più rigoroso rispetto delle norme anti-Covid, per la distribuzione delle borracce ecologiche agli studenti e alle studentesse delle Scuole dell’obbligo statali da parte dell’Amministrazione comunale e di BrianzAcque, l’azienda pubblica che gestisce il ciclo idrico e le due casette dell’acqua di Cesano Maderno in via Molino Arese e in via Puccini.

Presenti, oltre ai ragazzi e ai loro insegnanti, il Sindaco Maurilio Longhin, l’Assessore all’Istruzione, Pietro Nicolaci, e il Presidente di BrianzAcque Enrico Boerci.

Prima tappa alla Secondaria di primo grado Salvo D’Acquisto, per la distribuzione dei contenitori ad una classe di studenti in rappresentanza di tutta la scuola. Poi il secondo appuntamento, nell’ampio spazio della sala palestra, alla scuola primaria Alessandra Negri.

Due momenti simbolici, di incontro tra Scuola e Istituzioni, per far crescere con un’iniziativa concreta, mirata alle nuove generazioni, l’attenzione nei confronti dell’ambiente e per sensibilizzare ad un consumo responsabile dell’acqua, bene prezioso, da salvaguardare.

Le borracce sono anche un riconoscimento e un incentivo ai Progetti di Educazione ambientale avviati, con la partecipazione dell’Amministrazione comunale, nelle scuole cesanesi, per motivare i ragazzi e le ragazze a ridurre gli sprechi d’acqua e ad evitare di contaminare l’ambiente producendo e disperdendo rifiuti soprattutto di plastica. Un passo significativo nel percorso di sensibilizzazione di tutta la cittadinanza, a partire dai più giovani, per un approccio responsabile ad una risorsa non inesauribile, definita “oro blu”, con una metafora che ne enfatizza il valore economico, sociale e per la salute.

Un impegno importante quello del Comune di Cesano Maderno e di BrianzAcque: 2690 borracce in Tritan, materiale ecologico di nuova generazione, destinate a tutti gli alunni (circa 2650) delle scuole dell’obbligo statali, dalla prima elementare alla terza media. Un dono bello e utile soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria, in cui poter bere dalla propria borraccia personale contribuisce ad aumentare la sicurezza dei ragazzi.

La consegna delle borracce è stata accompagnata da una lettera agli studenti firmata dal Sindaco Longhin, dall’Assessore Nicolaci e dal Presidente Boerci in cui si sottolinea il momento delicato che viviamo per via del Covid-19 e, in particolare, la volontà di essere vicini ai ragazzi e alle ragazze dando continuità ai progetti didattici per rendere le scuole “plastic-free” e nello stesso tempo offrendo la possibilità di scegliere se utilizzare la propria borraccia anche in mensa dove, comunque, viene come sempre garantita la presenza delle bottiglie dell’acqua durante i pasti.

“I grandi cambiamenti – commenta il Sindaco Maurilio Longhin – partono anche dai piccoli gesti quotidiani come l’utilizzo di queste borracce ecologiche che contribuiscono a limitare la produzione di rifiuti dannosi per l’ambiente e consentono di ridurre lo spreco di una risorsa fondamentale per l’umanità come l’acqua. Sono orgoglioso di consegnare queste borracce, un risultato non scontato in questo periodo di emergenza sanitaria, un’iniziativa che abbiamo potuto realizzare grazie alla collaborazione di BrianzAcque e del suo Presidente Boerci che ringrazio. La nostra città sta facendo molto per la sostenibilità, siamo vincitori, insieme ai nostri partner, con un progetto nel quale siamo capofila, del bando “Strategia Clima” di Fondazione Cariplo (l’altro vincitore è il progetto della provincia di Brescia) grazie al quale arriveranno risorse supplementari che consentiranno di fare investimenti sui nostri territori per un milione e mezzo di euro destinati ad azioni di mitigazione dei cambiamenti climatici. Sono convinto che l’educazione al rispetto dell’ambiente ed i progetti che vedono protagonisti i giovani siano la vera base su cui costruire un futuro di sostenibilità”.

“Le borracce rappresentano un dono green che stiamo distribuendo ai cittadini più piccoli della Brianza – spiega il Presidente di BrianzAcque Enrico Boerci -. Oggi, questa campagna di sensibilizzazione volta a incentivare l’utilizzo della buona acqua pubblica a Km.0 e a ridurre l’impiego di bottiglie di plastica e l’inquinamento, fa tappa in due scuole di Cesano Maderno. Sono certo che anche in quest’occasione gli alunni sapranno rivelarsi ottimi ambasciatori dell’ambiente, contribuendo a far propri e quindi a diffondere nelle famiglie e nella società comportamenti sempre più ecosostenibili”.

“Oggi è una giornata importante per le nostre scuole – aggiunge l’Assessore all’Istruzione Pietro Nicolaci -, queste borracce sono il segno tangibile della nostra volontà di valorizzare i progetti didattici dedicati ai grandi temi dell’acqua e del rispetto ambientale, ma anche di tutelare la salute e la sicurezza dei ragazzi. Gli studenti e le loro famiglie potranno infatti scegliere se utilizzarle durante la mensa – che continuerà ad essere rifornita di bottiglie d’acqua, come da contratto – ma se lo desiderano, i nostri studenti possono anche decidere di portare la loro borraccia personale. Tutti gli alunni di tutte le scuole statali dell’obbligo di Cesano Maderno la riceveranno. Un grande impegno per l’Amministrazione che siamo felici di aver assunto e di portare avanti per promuovere nei giovani una conoscenza ed una consapevolezza del rispetto delle risorse naturali e dell’ambiente”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi