Quantcast
Arcore, infrazioni sui controlli anti Covid? Interrogazione in Parlamento. La dura replica del Pd - MBNews
Politica

Arcore, infrazioni sui controlli anti Covid? Interrogazione in Parlamento. La dura replica del Pd

In questi giorni, la Lega ha presentato un'interrogazione al Ministro dell'Interno con lo scopo di verificare il corretto rispetto delle misure anti-Covid all'interno del Municipio della città. La replica del Pd non si è fatta attendere

Arcore-uffici-comune-mb

La Lega per mano dell’onorevole Massimiliano Capitanio  ha presentato un’interrogazione al Ministro dell’Interno con lo scopo di verificare il corretto rispetto delle misure anti-Covid all’interno del Municipio della città di Arcore. Tutto è partito dalle segnalazioni della referente della sezione cittadina e Consigliere comunale, Laura Besana, sulle presunte infrazioni. Da lì poi il passaggio di testimone con Massimiliano Capitanio, deputato brianzolo, che ha portato l’istanza in Parlamento.

 

“Al fine di fronteggiare al meglio l’emergenza epidemiologica che ci ha colpito occorre osservare, col massimo rigore, tutte le misure capaci di ridurre il rischio di contagio – dichiara Laura Besana – Ad Arcore però, sin dai primi segnali di Covid-19, più di qualcosa non ha funzionato e quindi è stato mio preciso dovere, una volta raggiunta la certezza delle disfunzioni, denunciare pubblicamente quanto ripetutamente accaduto nella completa inosservanza delle regole”.

Nello specifico, ad essere oggetto di denuncia è il presunto mancato controllo della temperatura dei dipendenti comunali prima del loro ingresso nel luogo di lavoro.

“Avevo presentato a riguardo anche un’interrogazione in Comune – prosegue il Consigliere della Lega. “Dall’Amministrazione però mi è stato risposto che quello che affermo non corrisponde al vero, eppure io ho foto e video che testimoniano il contrario“.

E ora la questione è stata sottoposta al Ministro Lamorgese, anche se l’iter per avere una risposta potrebbe richiedere tempo.

“L’’emergenza Covid non va assolutamente trascurata – ribadisce il leghista Capitanio.  “E’ necessario che il Ministero degli Interni dia indicazioni chiare ai Comuni e vigili sul rispetto dei protocolli. Dal momento che stiamo chiedendo un sacrificio mai visto ai cittadini, i sindaci hanno la responsabilità e il dovere di assicurare il maggior rigore possibile all’interno dei Municipi”.

La replica del Pd

Alle accuse della Lega, ha replicato Gian Mario Fragomeli, deputato lecchese del PD e Capogruppo in Commissione Finanze alla Camera.

“Sono sinceramente sbalordito che, nonostante il periodo che stiamo attraversando, la Lega non abbia problemi a strumentalizzare la salute della gente pur di rincorrere un proprio fine politico. Mi domando come mai altri Comuni della zona, che sono stati ben più colpiti dal virus, non vengano presi in esame. Forse perché Arcore è governato dal Centrosinistra e andrà ad elezioni in primavera mentre gli altri sono Comuni guidati dal Centrodestra?”.

E conclude: “Confido quindi, che almeno nel prosieguo di questa devastante seconda ondata pandemica, possano essere evitati altri miseri giochetti di questo tipo e si pensi invece a lavorare concretamente per il bene comune”.

Articolo di Carlo Codini