Salute

Vimercate, primo calo dei contagi in città. Ma aumentano ancora i ricoveri in ospedale

Sopra 200 i ricoverati, mentre in settimana sono scesi sotto 100 i nuovi infetti. Il sindaco: "Le restrizioni sembrano avere effetto"

vimercate-ospedale-ingresso-mb

In città, a Vimercate, la curva dei contagi ha invertito la direzione, con un primo calo di casi positivi registrato nell’ultima settimana, ma all’ospedale la situazione resta grave e ancora si attende di raggiungere il picco. I ricoveri Covid nel fine settimana all’ospedale vimercatese di via santi Cosma e Damiano hanno superato la soglia dei 200 (domenica erano 201), quattro in più dei 197 di sabato, dei quali 8 in terapia intensiva e 65 con assistenza respiratoria, a cui si aggiungono per quanto riguarda l’intera Asst di Vimercate i 58 ricoveri Covid a Carate.

E’ invece il sindaco Francesco Sartini a fornire il quadro della situazione in città con l’ormai consueto bollettino settimanale fornito con il videomessaggio del venerdì sera sul canale YouTube del Comune. Nell’ultima settimana i vimercatesi risultati positivi sono stati 96 ed è la prima volta dall’avvio della seconda ondata che sono meno della settimana precedente. Dalla fine di ottobre i positivi a Vimercate sono sempre stati oltre i 100 casi alla settimana, con picchi superiori ai 150 casi, quindi il dato di 96 casi indica un’inversione di tendenza “pur rimanendo molto elevato” precisa comunque il sindaco.

E’ un dato che viene letto come un “segnale che sembra confermare l’effetto di contenimento delle misure restrittive che sono state adottate – dice Sartini -. La crescita dei contagi viene bilanciata dalla crescita dei guariti, e infatti il numero degli infetti risulta invariato rispetto alla scorsa settimana. Risultano poi 161 nostri concittadini sottoposti a quarantena domiciliare. Risulta invece doloroso e grave il dato sui decessi. Purtroppo in questa settimana ci hanno lasciato 7 nostri concittadini positivi al coronavirus”.