Sociale

Tre supereroi alle finestre del Centro Maria Letizia Verga. Guarda le foto

Giovanni Verga, Presidente del Comitato Maria Letizia Verga: "In questi giorni lo spazio per le emozioni è davvero poco, ma questa iniziativa, nata quasi per caso, ha scaldato il cuore a tutti noi".

supereroi-centro-maria-letizia-verga3

L’idea è quella nata da Massimiliano Gerosa – istruttore di arrampicata del progetto Sport Therapy del Comitato Maria Letizia Verga, centro specializzato nella ricerca, cura e assistenza dei bimbi malati di leucemie e linfomi infantili.

“Durante giornate così grigie, guardando fuori dalla finestra, ho visto gli imbianchini acrobatici della Rope Edil e il collegamento è stato immediato”. Massimiliano infatti se li è subito immaginati, vestiti da supereroi, scendere dalle pareti della palazzina del Centro Verga a Monza. E l’immaginazione si è fatta subito realtà: le foto postate sul profilo Instagram dell’associazione – che in poche ore hanno conquistato migliaia di like – fanno finalmente sorridere e stringono il cuore. I bambini ospiti del centro, in questo periodo di totale isolamento a causa dell’emergenza COVID-19, si sono visti letteralmente piombare dalle finestre delle loro stanze Batman, Superman e Capitan America. Li hanno salutati, hanno unito i pugni in segno di forza e si sono “toccati” con solo il vetro trasparente a dividerli.

“In questi giorni lo spazio per le emozioni è davvero poco, ma questa iniziativa, nata quasi per caso, ha scaldato il cuore a tutti noi. Vedere i bambini felici come a Natale è stato un regalo grande e un messaggio di positività inestimabile” ha commentato Giovanni Verga, Presidente del Comitato Maria Letizia Verga.

Il comitato Maria Letizia Verga è stato fondato da Giovanni Verga, papà della piccola Maria Letizia, più di 40 anni fa. Fin dalla sua fondazione, la missione è sempre la stessa: lottare per curare e guarire un bambino in più. In questi anni tutti gli sforzi del Comitato sono stati concentrati su ricerca, cura e accoglienza. Ad oggi sono più di 2.000 i bambini guariti e se vuoi aiutarli a fare ancora di più, ricorda che è già attiva la campagna di Natale sul sito dell’associazione.