29 Novembre 2020 Segnala una notizia
Palazzo Terragni in blu e arancione per ricordare i diritti di bambini e donne

Palazzo Terragni in blu e arancione per ricordare i diritti di bambini e donne

18 Novembre 2020

Il Comune di Lissone ha risposto all’appello lanciato dal Comitato provinciale dell’Unicef e nella serata di venerdì 20 novembre, dal tramonto a sera inoltrata, illuminerà l’edificio di Palazzo Terragni in Piazza Libertà di blu, colore che predomina nel logo Unicef che da sempre si occupa della tutela dei diritti dei bambini a livello mondiale.

L’iniziativa denominata “Go Blue” – lanciata nel novembre 2018 in molte città d’Italia da Unicef e sostenuta anche da ANCI – coincide col 20 novembre, Giornata mondiale dell’infanzia – che quest’anno ha una ricorrenza in più da ricordare: si tratta del 31esimo anniversario dall’approvazione da parte delle Nazioni Unite della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza da parte dell’Assemblea dell’ONU il 20 novembre 1989.

L’UNICEF ha invitato tutti i Comuni d’Italia ad illuminare di blu un monumento simbolico della propria città, per ricordare l’importanza di promuovere e tutelare i diritti di ogni bambino, bambina e adolescente.

Aderendo all’iniziativa, il Comune di Lissone rinnova l’attenzione sul trattato sui diritti umani che in questi 31 anni è stato determinante nel migliorare la vita di bambini, bambine e adolescenti, ispirando le istituzioni a promulgare normative al passo coi tempi e a stanziare nuovi fondi per aumentare l’accesso dei bambini ai servizi.

“La Convenzione internazionale sui diritti dei bambini e degli adolescenti è un documento di strategica importanza e di straordinaria attualità – affermano Alessia Tremolada, assessore con delega alle Cultura e Politiche Giovanili e Anna Maria Mariani, assessore con delega alla persona – per la prima volta viene detto espressamente che anche i bambini, le bambine e gli adolescenti sono titolari di diritti civili, sociali, politici, culturali ed economici, che devono essere promossi e tutelati da parte di tutti. Illuminare un luogo simbolo di Lissone con il colore blu, soprattutto in questo momento in cui non possiamo realizzare incontri e manifestazioni sui temi di rilievo, ci aiuta a lasciare almeno un simbolo perché tutti noi possiamo ricordare e dedicare un pensiero a questo anniversario importante”.

Mercoledì 25 novembre, sarà invece l’arancione a colorare la facciata di Palazzo Terragni in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Anche in questo caso, al calar del sole e fino a sera, l’illuminazione del monumento assumerà una valenza per favorire la riflessione e quale segno a nome dell’intera comunità dell’adesione dell’Amministrazione Comunale alla ricorrenza istituita nel 1999 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

Il Comune di Lissone aderisce infatti alla campagna internazionale “Orange the World” promossa dalle Nazioni Unite per l’uguaglianza di genere e l’empowerment femminile, nell’impegno contro ogni forma di discriminazione e violenza contro le donne. L’arancione è il colore scelto come simbolo di un futuro senza violenza basata sul genere.

“Il Comune di Lissone aderisce e partecipa con questa formula fortemente evocativa alla sensibilizzazione per l’eliminazione della violenza contro le donne – afferma Anna Maria Mariani, assessore con delega alle Politiche sociali – Proprio davanti a Villa Magatti, peraltro, è presente una delle panchine che lo scorso anno colorammo di rosso nell’ambito di numerose iniziativa promosse in collaborazione col Forum Donna. Simboli per continuare a riflettere e per porre l’accento su una tematica che purtroppo resta di attualità e sulla quale le istituzioni restano impegnate per 365 giorni all’anno”.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi