Attualità

San Gerardo, 413 persone ricoverate per Covid. Allevi: “A questi ritmi presto la saturazione”

Dario Allevi: "I vertici del San Gerardo confermano che a questi ritmi il nostro ospedale rischia di arrivare presto a un punto di saturazione".

dario allevi sindaco monza covid mb 01

Da oggi, venerdì 6 novembre, è in vigore l’ultimo DPCM con le misure restrittive previste per la Lombardia. Monza e Brianza, come il resto della regione, sono ufficialmente in zona rossa (almeno per i prossimi 15 giorni).
Ieri, alla vigilia di questo nuovo lockdownil sindaco di Monza, Dario Allevi, ha voluto lanciare un appello ai territori vicini affinché, con il loro supporto sanitario, la provincia (tra le più colpite in Italia) possa uscire al più presto da questo brutto incubo.
“Sono salite a 413 le persone ricoverate per Covid (600 durante il picco massimo di marzo), di cui 32 in terapia intensiva. I vertici del San Gerardo confermano che a questi ritmi il nostro ospedale rischia di arrivare presto a un punto di saturazione: è necessario che i territori vicini ci diano una mano, proprio come avevamo fatto noi con loro durante i primi mesi dell’epidemia. Sì perché è evidente che usciremo prima da questa emergenza solo se saremo coesi e vi sarà aiuto reciproco anche sul fronte sanitario” ha dichiarato Allevi.
Intanto l’amministrazione ha approvato alcuni provvedimenti in materia di mobilità. Da oggi e fino al 20 novembre sono sospesi/e i divieti di sosta per lavaggio strade; i dischi orari negli appositi stalli (inclusi quelli destinati a carico/scarico merci); le soste a pagamento sulle strisce blu.
“Abbiamo reintrodotto anche il “pass temporaneo” per la ZTL al fine di agevolare quegli esercizi commerciali che effettuano consegne a domicilio: per richiederlo è necessario rivolgersi direttamente a MonzaMobilità” ha spiegato Allevi.