01 Agosto 2021 Segnala una notizia
Terapia intensiva riattivata e pronto soccorso sotto stress, ma l'Asst di Vimercate regge

Terapia intensiva riattivata e pronto soccorso sotto stress, ma l’Asst di Vimercate regge

11 Novembre 2020

Otto posti di terapia intensiva appena riattivati all’ospedale di Vimercate e subito 5 sono stati occupati. Quasi un terzo degli oltre 200 ricoverati ha necessità di assistenza respiratoria e nei pronto soccorso ogni giorno aumentano i malati in attesa di poter passare alle cure nei reparti Covid: martedì 10 novembre, a metà pomeriggio, la fila era di 26 al Ps di Vimercate e altri 18 a quello di Carate.

La pressione è alta, si è vicini a raggiungere i livelli delle giornate peggiori vissute con la prima ondata di primavera con quasi la metà dei 450 posti disponibili già occupata da pazienti Covid, ma all’Asst di Vimercate la situazione regge. Nessuno nasconde che la fatica si fa sentire, il personale sanitario non ha tregua, ma, rispetto alla situazione di collasso segnalata lunedì al San Gerardo di Monza, sia all’ospedale vimercatese di via santi Cosma e Damiano sia alla struttura di Carate l’emergenza è gestita. A Vimercate, il 10 novembre, erano destinati alle cure Covid 4 reparti (i rosa bianca e gialla e i tulipano bianco e rosso) e i ricoverati sono arrivati a 167, di cui 5 in terapia intensiva e 62 con necessità di assistenza respiratoria con ossigeno oppure i caschi “Cpap”, mentre a Carate sono in cura 46 pazienti positivi al coronavirus di cui 38 con assistenza respiratoria.

I pronto soccorso delle due strutture sono sotto stress, aumentano le persone che attendono di essere ricoverate, ma sono anche stati attivati due centri territoriali Covid di Giussano e Seregno per fare da filtro: sono ambulatori che svolgono le visite a persone con sintomi Covid che indirizzano ai pronto soccorso solo coloro che hanno effettiva necessità di cure ospedaliere o di ricovero. Assieme al lavoro di assistenza e cura in ospedale, prosegue anche l’attività dell’Asst di Vimercate per fare i tamponi nelle postazioni allestite sul territorio: la media raggiunta è tra i 700 e gli 800 tamponi eseguiti ogni giorno, ci cui almeno 200 sono quelli “scolastici”. Un servizio di controllo dedicato alle scuole del territorio che, da quando è stato attivato il 16 settembre, ha eseguito oltre 8.200 tamponi a studenti o insegnanti.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Martino Agostoni
Filosofia, giornalismo e cronaca sono la mia laurea, la mia specializzazione e il mio mestiere. Vivo e lavoro tra Monza e Milano, corro o viaggio nel resto del tempo.


Articoli più letti di oggi