21 Settembre 2021 Segnala una notizia
Vimercate, studenti del Banfi protestano per le aule fredde. La Provincia: "Dipende dalle misure anticontagio"

Vimercate, studenti del Banfi protestano per le aule fredde. La Provincia: “Dipende dalle misure anticontagio”

19 Ottobre 2020

Caloriferi spenti a scuola, lezioni al freddo e anche quest’anno è iniziata la stagione delle proteste degli studenti. Venerdì 16 ottobre la denuncia delle aule fuorilegge che costringono studenti e insegnanti a stare in ambienti con meno di 18 gradi è arrivata dal Banfi di Vimercate, il liceo scientifico che con altri 3 istituti superiori rientra nel centro Omnicompresivo.

Abbastanza per convincere molte classi del liceo ad aderire a uno sciopero organizzato la mattina stessa perché “siamo stufi di essere ignorati, siamo stufi di essere considerati come l’ultimo anello della catena”, dice una nota diffusa dalla rappresentate d’istituto degli studenti del Banfi, Valentina Croce.

Nella stessa comunicazione viene quindi denunciato come “la temperatura registrata giovedì e venerdì all’interno dell’istituto era inferiore ai 18 gradi, toccando anche i 15 gradi in alcune aule” e che, nonostante le segnalazioni della situazione non a norma, una circolare diffusa dal preside ha informato che i caloriferi sarebbero stati accesi solamente lunedì secondo direttive date dalla Provincia, che è l’ente territoriale con competenza sugli istituti superiori. “La Provincia di Monza e Brianza sta agendo illegalmente – prosegue il comunicato degli studenti – sta violando i diritti di centinaia di studenti e lavoratori. Purtroppo non è una situazione occasionale, da anni la Provincia non destina alle scuole i giusti fondi, le strutture cadono a pezzi e talvolta nelle classi si gela”.

LA REPLICA

Da parte della Provincia di Monza e Brianza è stato chiarito che quest’anno il servizio del riscaldamento, così come tutti gli altri servizi scolastici, sono stati organizzati in relazione alle prescrizioni anticontagio. Tra questi è stato previsto che il riscaldamento in tutti i plessi scolastici del territorio venga accesso da lunedì 19 ottobre. “Siamo pronti a fare partire il servizio calore, tenendo conto che ad ogni cambio d’ora sarà necessario areare le classi – ha spiegato in un comunicato il presidente della Provincia Luca Santambrogio – Nelle giornate più fredde potrebbe rappresentare un disagio ma contiamo sulla collaborazione dei docenti, degli alunni e dei genitori per organizzare le lezioni anche in funzione di questa operazione necessaria. Al momento non possiamo autorizzare il riscaldamento per lo svolgimento delle attività extrascolastiche e pertanto chiediamo alle scuole di programmare tutte quelle attività che abitualmente venivano svolte in orario extrascolastico, all’interno del normale orario scolastico”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Martino Agostoni
Filosofia, giornalismo e cronaca sono la mia laurea, la mia specializzazione e il mio mestiere. Vivo e lavoro tra Monza e Milano, corro o viaggio nel resto del tempo.


Articoli più letti di oggi