18 Settembre 2021 Segnala una notizia
Monza, incidente auto monopattino: feriti il 14enne e il 16enne a bordo del mezzo elettrico

Monza, incidente auto monopattino: feriti il 14enne e il 16enne a bordo del mezzo elettrico

20 Ottobre 2020

Ancora un incidente tra un’auto e un monopattino, a Monza. E’ successo nel pomeriggio di lunedì 19 ottobre 2020, in viale Sicilia, al semaforo con via Zuccoli e via Modigliani. Ad avere la peggio sono stati i due ragazzi di 16 e 14 anni a bordo del mezzo elettrico (condotto dal 14enne). Entrambi residenti a Monza, viaggiavano senza casco.

Secondo le prime ricostruzioni della dinamica del sinistro, intorno alle 15.30, il conducente della Golf, un uomo di 45 anni, residente a Cassina de’ Pecchi, stava percorrendo viale Sicilia, provenendo dalla periferia diretto verso il centro città, giunto all’intersezione con via Zuccoli improvvisamente si è visto tagliare la strada dal monopattino elettrico che proveniva dalla sua sinistra.

Entrambi i ragazzi sono dapprima finiti contro il parabrezza della Golf, poi sono caduti pesantemente sull’asfalto. Immediato l’intervento dei soccorritori del 118 con due autolettighe e un’automedica, che hanno trasportato i due ragazzi al pronto soccorso del San Gerardo, in codice giallo. Fortunatamente le loro condizioni fisiche, se pur serie, non sono apparse gravi.

Sul posto anche la Polizia Locale per effettuare i rilievi utili alla ricostruzione dell’esatta dinamica del sinistro, in presenza anche di testimoni.

Foto di repertorio MBNews

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi