29 Settembre 2021 Segnala una notizia
Riqualificazione impianti sportivi: a Monza e Brianza 910.679 euro per 7 progetti

Riqualificazione impianti sportivi: a Monza e Brianza 910.679 euro per 7 progetti

22 Ottobre 2020

Pioggia di fondi in Brianza per riqualificare e adeguare 7 impianti sportivi. 910.679 tanti gli euro destinati alla provincia grazie al bando regionale dedicato dell’assessorato allo sport.

A beneficiarne saranno Carate Brianza, per la palestra comunale via Olimpia (terzo lotto riqualificazione), 144.546 euro; Bellusco e Mezzago Unione Comune per la nuova palestra basket e pallavolo all’aperto nel centro sportivo di via Pascoli (110.220 euro),  Monza e il Vero Volley, per la realizzazione di un nuovo tabellone segnapunti (116.163 euro), Veduggio con Colzano, per i lavori di riqualificazione centro sportivo di via dell’Atleta (115.982 euro), Villasanta, per il nuovo campo di allenamento coperto al centro sportivo “Castoldi” (150.000 euro),  Concorezzo per Squeeze Camuzzago Asd, implementazione centro tennis via Libertà (150.000 euro), e Verano Brianza per Dimensione Sport, ampliamento vasca ricreativa piscina via Nazario Sauro (123.768 mila euro).

“Lo sport ha subìto un duro colpo dall’emergenza sanitaria. Anche per questo motivo – ha spiegato l’assessore allo Sport e Giovani di Regione Lombardia, Martina Cambiaghi – abbiamo aumentato le risorse passando da 7,5 milioni di euro agli attuali 9,5. Il nostro obiettivo era, infatti, dare una vera e propria iniezione di vitalità per rilanciare tutto il settore anche se l’attuale fase di criticità limita l’attività agonistica e dilettantisica. Questo – ha aggiunto – è solo il primo passo per poter mettere in campo anche nei prossimi anni, importanti strumenti di aiuto diretto ai Comuni e alle realtà sportive, al fine di poter far ripartire con le attività e valorizzare la funzione etica, civile e sociale dello sport”.

In tutto sono 88 i progetti finanziati con il bando regionale: sono stati assegnati, a fondo perduto, 9,5 milioni di euro, per la messa a norma dei centri sportivi lombardi.

Il bando 2020 ha introdotto delle novità, soprattutto per i beneficiari. Innanzitutto era aperto non solo ai Comuni ma a tutti gli enti pubblici, proprietari e gestori di impianti. A questi si aggiungono poi i soggetti privati concessionari di impianti che nel loro statuto hanno finalità sportive, ricreative e motorie.

DUE LINEE DI FINANZIAMENTO – La prima linea di finanziamento è stata dedicata all’emergenza Covid-19. Hanno ricevuto il finanziamento due società sportive (una Società sportiva dilettantistica e una Polisportiva) e il Comune di Zogno. La seconda linea di finanziamento vede invece altri 85 progetti finanziati. Di questi 15 sono di società sportive e 70 delle Amministrazioni comunali.  È sempre valido il criterio della base provinciale ripartita in base al numero degli abitanti.

LAVORIAMO PER IL FUTURO DELLO SPORT – ‘Questo bando – ha continuato l’assessore – vuole rappresentare un punto di svolta importante per il futuro dello sport lombardo. Vuole essere cioè un momento di ripartenza per continuare ad essere un riferimento del settore sportivo. L’obiettivo – ha sottolineato – è tornare ad essere la regione più sportiva d’Europa’.

PARTECIPAZIONE DA RECORD – ‘Il bando 2020 ha riscosso un importante successo di partecipazione. Da un lato – ha precisato – Comuni e amministrazioni locali hanno voluto cogliere un’importante opportunità per migliorare la qualità della vita dei cittadini lombardi.  Dall’altro, invece – ha concluso Martina Cambiaghi – l’apertura ai concessionari degli impianti sportivi ha sicuramente permesso un allargamento della platea dei possibili interlocutori’.

 

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi