16 Settembre 2021 Segnala una notizia
Frasi volgari e atti osceni alla finestra del convento: denunciato stalker 71enne

Frasi volgari e atti osceni alla finestra del convento: denunciato stalker 71enne

27 Ottobre 2020

Atti osceni e frasi volgari pronunciate durante finte conversazioni telefoniche a sfondo sessuale, sotto la finestra della stanza di due suore. Due anni di pedinamenti e stalking. Sono le accuse a carico di un uomo di 71 anni, residente a Monza, che al termine di un’indagine della Compagnia di Monza, è stato raggiunto da un’ordinanza di misura cautelare che prevede il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle persone offese.

L’uomo, per quasi due anni, dal 2018 ad oggi, ha molestato due consorelle di un istituto religioso monzese, presentandosi con cadenza quasi quotidiana, nei pressi del convento e posizionandosi quasi ogni sera sotto la finestra o dell’una o dell’altra stanza, pronunciando ad alta voce frasi esplicitamente oscene e volgari.

Oltre alle conversazioni simulate, sempre a sfondo sessuale, in cui di fatto invitava anche le religiose ad affacciarsi alla finestra, il 71enne era solito masturbarsi. Inoltre l’uomo, in più occasioni, aveva monitorato i loro spostamenti, per poi presentarsi in chiesa negli stessi orari delle funzioni a cui partecipavano anche le due vittime, provocando in loro un grave e perdurante stato di ansia, tale da costringerle a cambiare abitudini.

Nel settembre 2020 alcune consorelle, ormai esasperate dalle continue molestie, si sono rivolte ai Carabinieri di Monza che hanno così iniziato a indagare sulla vicenda, effettuando alcuni sopralluoghi finalizzati all’identificazione del presunto stalker. I militari, si sono appostati all’interno del convento e hanno sorpreso l’uomo in azione, proprio come descritto dalle religiose. Dopo la denuncia formalizzata dalle due vittime e alla luce delle risultanze investigative accertate, il G.I.P. ha emesso l’ordinanza che ha portato alla misura cautelare per il reato di stalking.

Le due religiose hanno spiegato ai militari di non aver denunciato prima le molestie nella speranza costante di una redenzione da parte dell’uomo.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi