28 Ottobre 2021 Segnala una notizia
Seregno, quattromila borracce per un anno scolastico “Plastic free”

Seregno, quattromila borracce per un anno scolastico “Plastic free”

15 Settembre 2020

L’anno scolastico parte all’insegna del Plastic Free. A tutti gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado della città, pubbliche e paritarie, verrà donata una borraccia, griffata Comune di Seregno e gentilmente sponsorizzata da Brianzacque. Le borracce (in tutto 4 mila) sono state consegnate nelle scuole a cura del volontari del Gruppo Comunale di Seregno della Protezione Civile.

L’intervento si inserisce nel più articolato programma promosso dall’Amministrazione Comunale e volto a diffondere la cultura della riduzione dell’utilizzo della plastica monouso: il primo passo di questo programma è stato, pochi mesi fa, introdurre distributori dell’acqua e borracce all’interno degli uffici del Comune di Seregno. L’invito ora rivolto agli studenti è quello di utilizzare la borraccia al posto delle bottigliette in plastica di acqua minerale. Per incentivare questa abitudine, nei refettori delle scuole sono già stati installati alcuni dispenser di acqua filtrata collegati all’acquedotto.

Oltre che Plastic Free, l’utilizzo delle borracce è anche Covid free: ogni alunno, infatti, potrà utilizzare per bere un oggetto personalissimo da non condividere con nessuno, buona pratica che limita i rischi di diffusione del Coronavirus. Un’opportunità in più per iniziare il nuovo anno scolastico responsabilmente e con un’attenzione all’Ambiente.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi