20 Settembre 2020 Segnala una notizia
Rc auto familiare: tutto ciò che c’è da sapere

Rc auto familiare: tutto ciò che c’è da sapere

17 Settembre 2020

Si richiede al momento dell’attivazione di una nuova polizza e può richiederla non solo l’assicurato, ma anche i membri della sua famiglia. Ma attenzione, i vantaggi non valgono se è avvenuto un sinistro negli ultimi cinque anni.

Si sente parlare molto, ultimamente, di assicurazioni auto e di tutti i vantaggi per chi stipula una nuova polizza: gran parte del merito è da attribuire alla formula dellRC familiare. Capirne benefici e funzionamento è molto semplice: tutto sta nella possibilità di ereditare la classe di merito di un proprio familiare. Ma non tutti possono usufruire di tali vantaggi: ecco una guida veloce e pratica per capire cos’è l’RC Auto familiare, chi può richiederla e come e quando attivarla.

 

  1. RC auto familiare: cos’è?

Il Decreto Fiscale 2020 ha introdotto nel mercato delle assicurazioni la nuova RC Familiare, con lo scopo di ampliare il Decreto Bersani in tema di ereditarietà della classe di merito della polizza assicurativa della propria auto. Anche detta “Bonus Malus familiare”, l’RC auto familiare è un’agevolazione che permette ai membri di uno stesso nucleo familiare di ereditare la classe di merito più vantaggiosa connessa a un altro veicolo di proprietà della stessa famiglia.

Uno dei vantaggi principali della novità introdotta dal Decreto Fiscale consiste nel fatto che i vantaggi possono essere applicati anche ai motocicli: l’RC auto familiare permette di passare la classe di merito da un’auto a un altro veicolo (autovettura o moto) e viceversa.

 

  1. RC auto familiare: quando si può attivare?

Le novità sull’RC Familiare sono ufficialmente in vigore dal 16 febbraio 2020: questo vuol dire che a partire da tale data, tutti coloro che acquistano una nuova polizza auto o moto possono beneficiare di una classe di merito più conveniente. La richiesta per usufruire dei vantaggi dell’RC auto familiare può essere effettuata solo al momento dell’acquisto di una vettura (nuova o usata).

 

  1. RC auto familiare: come funziona?

Grazie alle novità introdotte con l’RC auto Familiare, ora è possibile trasferire la classe di merito più vantaggiosa anche tra categorie differenti di vetture – una novità, questa, anche rispetto alla Legge Bersani – comprese le moto e i furgoni. Un’altra importante novità è costituita dalla possibilità di trasferire la classe di merito più vantaggiosa non solo al momento dell’attivazione di una nuova polizza ma anche in occasione del rinnovo di polizze auto o moto già esistenti. In fase di stipula o rinnovo della polizza, infatti, sarà possibile far acquisire all’auto o alla moto la classe di merito bonus malus più conveniente, scegliendo tra quelle collegate a un veicolo di proprietà di uno dei componenti del nucleo familiare.

Questo beneficio risulta particolarmente conveniente qualora ci fosse almeno un veicolo in prima classe, ovvero con la classe di merito in assoluto più vantaggiosa.

 

  1. RC auto familiare: chi può fare richiesta

L’RC auto familiare può quindi essere richiesta:

  • dall’intestatario dell’assicurazione di una nuova auto, moto o furgone (acquisita di recente, nuova o usata);
  • da uno dei membri del nucleo familiare dell’assicurato, opportunatamente documentato;
  • in particolare, l’RC auto familiare è molto vantaggiosa per i neopatentati, che possono beneficiare della classe di merito di genitori o fratelli maggiori;

Non è invece possibile fare richiesta per l’RC auto familiare per coloro che hanno provocato sinistri e incidenti stradali, in particolare da coloro che possiedono un attestato di rischio che riporta uno o più sinistri negli ultimi cinque anni.

 

  1. RC auto familiare: quali documenti servono?

Per accedere ai benefici dell’RC auto familiare sono necessari alcuni documenti, a partire da quello che dimostra l’appartenenza al proprio nucleo familiare: lo Stato di Famiglia. Questo documento, che è possibile presentare anche come autocertificazione, può essere richiesto presso l’Ufficio Anagrafe del proprio Comune di residenza (può essere richiesta una marca da bollo di 16 €). Alcuni Comuni danno la possibilità di accedere a una copia da compilare in autocertificazione, scaricabile dal sito del comune.

 

  1. RC auto familiare: tutte le novità rispetto alla Legge Bersani

Come anticipato, tutte le novità introdotte dall’RC auto familiare si innestano su quelle introdotte dall’applicazione della cosiddetta Legge Bersani, o meglio il Decreto Legge 40/2007. Rispetto alla Legge Bersani, però, l’Rc auto familiare offre la possibilità di usufruire dei vantaggi anche sul rinnovo delle polizze, oltre che su quelle stipulate ex novo; inoltre, si introduce una nuova importante novità che riguarda la tipologia di vettura interessata dai benefici: l’ereditarietà della classe di merito della polizza assicurativa, infatti, interessa anche vetture di tipologia differente (un caso esemplare è quello della cessione della classe più vantaggiosa anche da auto a moto e viceversa).

È inoltre importante ricordare che i benefici dell’Rc auto familiare si possono applicare solo su polizze attive: non si applicano, quindi, nel caso in cui la polizza da cui si vuole ereditare la classe di premio è in stato di disattivazione, congelamento o scadenza.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Incidente mortale in Valassina, arrestato il pirata della strada

L'autore del sinistro, invece che prestare soccorso, è scappato a piedi. Mentre era diretto verso la propria casa gli uomini della caserma di Muggiò lo hanno individuato e arrestato.   

Arcore: tre giorni di festa in Villa Borromeo d’Adda

Moltissime le attività e le iniziative in programma da sabato 19 a lunedì 21 settembre, il tutto in massima sicurezza e nel rispetto delle norme vigenti.

Monza capitale del buon vino: al via Monza Wine Experience

Fino a domenica protagonista in città la manifestazione che ha come protagonista il vino.

Il Comitato Maria Letizia Verga accende la Villa Reale di Monza

Il 21 settembre prende il via la campagna nazionale “Accendi d’oro, accendi la speranza” per sensibilizzare sull’oncoematologia pediatrica.

Coronavirus, i dati del 20 settembre in Lombardia/riepilogo. 211 i casi positivi

Si conferma il trend positivo dei guariti/dimessi (+134). Elevato il numero di tamponi effettuati (14.926). Sono 211 i casi positivi per una percentuale pari all'1,41%. Nessun contagio a Cremona.